Liceo Vittorio Emanuele II: un seminario e una rassegna tra filosofi e docenti

Doppio appuntamento a Jesi, con una giornata dedicata ai Licei Economico Sociale regionali "La mente a colori" e con la rassegna di incontri "Trittico per il nuovo millennio. Il coraggio della dignità"

Liceo economico sociale jesi
La professoressa Rosella Bartolini e la dirigente Rosa Ragni

JESI – “La mente a colori” è il titolo del seminario regionale dei Licei Economico Sociali che si danno appuntamento nella struttura jesina di Corso Matteotti martedì prossimo, 27 novembre, a partire dalle 9.30, per una giornata di approfondimento e condivisione.

Liceo economico sociale jesi
Jesi ospiterà il seminario regionale dei Licei economico sociali delle Marche

L’occasione, pensata in particolare per gli insegnanti del Liceo Economico Sociale della rete regionale Marche, vuole essere un confronto e un approfondimento delle diverse discipline che vengono insegnate. «L’esperienza scolastica deve essere vissuta come un viaggio, come quello di Ulisse, l’uomo dalla mente dai mille colori – ha precisato la dirigente scolastica Rosa Ragni -. Per lui si susseguono gli incontri, si presentano problematiche e si cercano soluzioni: i nostri giovani saranno i futuri cittadini dalla mente a colori. Saranno capaci di promuovere il rispetto e la valorizzazione della diversità, lo sviluppo ambientale del pianeta, di praticare un consumo responsabile, di costruire una società più equa, solidale e giusta». L’immagine del manifesto, realizzato dalla professoressa Santina Pepe, rappresenta infatti lo sguardo di una bambino messicano che guarda oltre il muro costruito al confine con gli Stati Uniti.

«Il Les (Liceo economico sociale) è caratterizzato da un approccio multidisciplinare – ha aggiunto la professoressa Rosella Bartolini, referente dell’indirizzo scolastico -. È il Liceo della relazione perché affronta temi che migrano da una disciplina all’altra, portandoli a raffinare letture diverse dello stesso tema».  Martedì parteciperanno il Sindaco Massimo Bacci, l’assessore Luca Butini, l’assessora regionale Loretta Bravi, Marco Ugo Filisetti e Rita Scocchera per l’Ufficio Scolastico Regionale, oltre ai docenti del Les di Jesi. A dare il via ai lavori sarà la dottoressa Maria Teresa Ingicco, capofila della rete nazionale Les, cui seguirà il professor Francesco Maria Chelli dell’Università Politecnica delle Marche. Toccherà quindi al professor Glauco Nori dell’Università di Ancona, Massimiliano Colombi dell’Istituto Teologico Marchigiano e alla dottoressa Giulietta Breccia referente nazionale Les. Nel pomeriggio spazio ai laboratori con ampio spazio alle esperienze di alternanza scuola lavoro e al confronto tra docenti per la formazione di gruppi di lavoro.

Liceo economico sociale jesi
Sette gli appuntamenti rivolti a docenti e alunni dei tre Licei

Riguarda invece tutti e tre i Licei, Classico, Scienze Umane ed Economico Sociale, il progetto “Trittico per il nuovo millennio. Il coraggio della dignità”. Si tratta di sette incontri che si terranno nell’Aula Magna del Liceo Vittorio Emanuele II di Jesi, con filosofi, ex studenti e docenti delle scuole superiori e dell’università. Il via il prossimo 30 novembre, ore 14.30: «Rivolto ai ragazzi del triennio dei tre Licei, il progetto si compone di sette incontri che propongono letture filosofiche, letterarie e politico-economiche del coraggio – ha spiegato la Bartolini -. In particolare si parlerà del coraggio in difesa della dignità della persona: occorre dare sei segnali positivi a questi giovani, invitarli a trovare il coraggio e non essere schiacciati da un eterno presente». Le conferenze saranno un momento di confronto tra studenti e docenti al di là dei ruoli consueti: «Omologarsi è semplice – ha aggiunto la dirigente Ragni -. Invitiamo i giovani ad avere il coraggio di testimoniare il loro impegno nei diritti civili, politici e sociali».

Liceo economico sociale jesi
La dirigente scolastica Rosa Ragni e la professoressa Rosella Bartolini

Il primo appuntamento è venerdì 30 novembre ore 14.30 con il professor Salvatore Ritrovato dell’Università di Urbino, il 1 dicembre alle 15 toccherà ad un ex studente del Classico di Jesi Lorenzo Romagnoli, il 30 gennaio arriverà la professoressa Alessandra De Petrillo dal Liceo Ginnasio Orazio di Roma, mentre il 6 febbraio sarà la volta del filosofo e professore Roberto Mancini dell’Università di Macerata e del dottor Mario Busti dell’Università per la Pace. Gli incontri proseguiranno il 15 marzo con Graziano Cucchi dell’Università Politecnica delle Marche. Saranno ospiti del Liceo jesino (data da definire) anche il professore e filosofo Umberto Curi e, in collaborazione con la Biblioteca Petrucciana, parteciperanno la dottoressa Sara Del Bello e la presidente della Società filosofica italiana, sezione di Ancona, Bianca Maria Ventura.