«Come un tappeto rosso», prima volta degli alunni sul nuovo percorso Piedibus della scuola “Martiri”

Al rientro dalle vacanze natalizie, oggi 8 gennaio, la nuova sistemazione, a opera del comune di Jesi, era pronta. Per la prima volta, dopo tante polemiche, il tratto non presenta più tutte le lacune che lo rendevano anche pericoloso per gli scolari, soprattutto nei giorni di maltempo

Tutti in fila e soddisfatti sul nuovo percorso Piedibus per la scuola
Tutti in fila e soddisfatti sul nuovo percorso Piedibus per la scuola "Martiri"

JESI – La promessa fatta dall’assessore Roberto Renzi, nell’ultimo Consiglio comunale del 2017, prima di Natale, era stata precisa: «Provvederemo a ristabilire condizioni idonee al percorso del Piedibus della scuola primaria “Martiri della Libertà” al rientro degli alunni dalle vacanze».

E stamattina 8 gennaio c’è stata l’inaugurazione pratica. Nessuna cerimonia, ovviamente, ma il percorso era pronto, dalla pista ciclabile del parco sino a via Asiago, dove sorge l’edificio scolastico.

«Come un tappeto rosso», ha commentato un genitore che presta servizio di volontariato su uno dei due percorsi. Vale a dire quello rosso e quello verde: il primo parte dal parcheggio della farmacia di Via Roma per arrivare in via Lanificio e via Asiago. Il secondo tocca via Zannoni e via Contadini. Entrambi confluiscono – alle 8.10 – all’imbocco, da destra e da sinistra, del nuovo percorso pedonale.

Una media complessiva di 40 bambini al giorno, accompagnati da 6-7 genitori per gruppo.

Dopo mesi e mesi di polemiche, mozioni consiliari nell’assise cittadina, finalmente si è arrivati alla fine. Non più pozzanghere, dissesto, pericolo di cadere. La situazione ora è ottimale.

L’incredulità di una bambina che, proprio stamattina, imboccando il percorso per andare a scuola commentava con l’amichetto: «Che bello, l’hanno fatto loro?».

E lui, di rimando: «Sì, sabato scorso…».