Jesi: non si ferma all’alt, inseguito ad alta velocità dai Carabinieri che lo bloccano sulla superstrada

Nel darsi alla fuga l'uomo ha rischiato di ferire i militari che, però, gli sono stati sempre addosso. Futili i motivi che hanno portato a una tale condotta

JESI – Non si ferma all’alt dei Carabinieri e fugge, innescando un inseguimento ad alta velocità prima per le vie di Jesi e, poi, sulla superstrada.

È successo nel primo pomeriggio di oggi, 14 giugno, intorno alle 15, quando un’autovettura di grossa cilindrata forzava il controllo messo in atto da una pattuglia della Compagnia di Jesi, rischiando anche di ferire i militari.

La fuga dell’uomo a bordo, però, terminava all’altezza dell’uscita di Moie dove veniva bloccato dai militari che gli sono stati sempre addosso. Si tratta di un 60enne jesino.

Il fuggiasco è stato deferito in stato di libertà. Futili i motivi che hanno determinato la sua pericolosa condotta. Il reato contestato è quello di resistenza a pubblico ufficiale.