Caprioli a Ripa Bianca, la Riserva ammonisce i fotografi

Alcune persone, incuriosite, hanno superato la proprietà privata pur di avvinarsi. Per evitare la fuga degli animali è stato chiesto ai controlli provinciali di «intensificare la vigilanza nell'area»

caprioli ripa bianca
Il gruppo di caprioli che si è insediato a Ripa Bianca (foto Fb Riserva Ripa Bianca)

JESI – La presenza di 26 caprioli alla Riserva di Ripa Bianca, registrata lo scorso mese di dicembre, ha catturato l’attenzione di molte persone.

Ecco dunque semplici appassionati, amanti della natura ma anche persone che, macchina fotografica al seguito, stanno oltrepassando il limite dell’area protetta rischiando di disturbare la fauna.

Il gruppo di caprioli che si è insediato a Ripa Bianca (foto Fb Riserva Ripa Bianca)

A farlo sapere è la stessa Oasi che lo scorso 20 dicembre aveva annunciato con gioia la presenza dei caprioli indicandola come «un regalo gradito da parte di Madre Natura». Ora la direzione dell’area protetta si trova a dove dare un altro annuncio, mettendo in guardia gli spavaldi:

«Negli ultimi giorni abbiamo notato fotografi entrare nei campi coltivati sopra i calanchi di Ripa Bianca per immortalare i caprioli all’interno della Riserva. Ricordiamo che si commettono due reati: violazione della proprietà privata e disturbo alla fauna all’interno di un’area protetta».

Insomma, sembra che il limite imposto e il buon senso sia stato ampiamente superato con il conseguente rischio che i caprioli possano «uscire fuori della Riserva e causare incidenti con autoveicoli sulla strada e introdurli in un territorio dove è consentita l’attività venatoria», continua la Riserva. Si è deciso quindi di correre ai ripari prima che la situazione prenda una brutta piega: «La Riserva ha richiesto alle guardie provinciali di intensificare la vigilanza nell’area» in modo da non disturbare la presenza della fauna all’interno dell’area verde lungo il fiume Esino e, peggio ancora, da non costringere gli animali ad allontanarsi finendo in zone dove è consentita la caccia o lungo le strade urbane ed extraurbane.