I dolci 50 anni della Pasticceria Zoppi

Mezzo secolo di attività per uno dei locali storici di Jesi e della Vallesina. Una serata per spegnere le candeline e raccontare gli inizi, tra difficoltà e successi

Un momento della serata per i 50 della Pasticceria Zoppi

JESI – Tutti presenti per festeggiare, insieme, i 50 anni di una delle pasticcerie storiche del territorio, la Pasticceria Zoppi. E per spegnere le 50 candeline anche i fondatori di questa “impresa famigliare”, oggi alla terza generazione, i fratelli Elio e Alberto Zoppi con la moglie di Elio Rosetta Pigliapoco. Una lunga storia, una sfida vinta e una passione che si tramanda da padre in figlio, quella per la pasticceria.

A raccontare gli inizi, non sempre facili, lo stesso Alberto Zoppi che dalle Marche è partito negli anni Sessanta per andare a lavorare e a imparare il mestiere a Roma. Quindi il ritorno, alla “scuola di Bedetti” e infine a Jesi, con la nascita di un’attività propria insieme al fratello Elio e alle due sorelle Irina e Franca. In seguito a prendere le redini di questo laboratorio del gusto sono Armando e Luciano Zoppi. Quindi, un lungo cammino di successi raggiunti anche grazie al pasticcere Sandro Genangeli, prima dipendente, in seguito socio. Anche lui presente alla serata organizzata di recente per celebrare questo mezzo secolo di attività e che ha visto riunite le vecchie e le nuove generazioni insieme a tutti i dipendenti che hanno omaggiato e ringraziato la famiglia con parole affettuose e doni.

Alcune immagini della serata