Stratosferico Hasbrouck, la Termoforgia detta legge a Bergamo

Aurora Jesi ancora vittoriosa, anche in trasferta in Lombardia, grazie ad un'altra partita al limite della perfezione e alla prestazione incredibile della sua guardia statunitense, autore di ben 47 punti

Bergamo-Jesi
Bergamo-Jesi

BERGAMO – Ancora una gara da incorniciare per la Termoforgia Jesi, che si impone anche a Bergamo, quasi senza sudare. Mattatore della gara è di nuovo Kenny Hasbrouck, autore di ben 47 punti.

Primo tempo da incorniciare per l’Aurora, in grado di mettersi alla guida della gara fin dalle prime azioni sul parquet del Palanorda, grazie a un gioco ordinato e al solito Kenny Hasbrouck (26 i punti siglati nei primi due quarti), e mantenere agevolmente il vantaggio accumulato, portandolo addirittura a +18 al suono della sirena dei venti minuti (34-52).

Al rientro dagli spogliatoi, il divario incrementa ulteriormente, con la guardia statunitense che tocca i 38 punti personali al 30esimo minuto. Bergamo prova con le unghie a rifarsi sotto, ma contro questa Termoforgia, al netto di qualche errore di troppo negli ultimi due minuti, c’è davvero poco da fare. Finisce 86-99.

Domenica 18 febbraio il derby delle Marche contro Montegranaro, al Palasavelli di Porto San Giorgio.