Aurora, ufficiale l’ingaggio di Dillard

Il play classe 1989 ha diviso l'ultima annata fra Grecia, al Paok Salonicco per sette partite, e Ungheria. In Italia la sua prima esperienza europea con Casale Monferrato in A2 prima di girare quasi tutto il Vecchio Continente. Vestirà la maglia numero 1

Il neo arancioblu Kevin Dillard.

JESI – La Termoforgia Aurora Basket firma il suo primo americano e, a tutti gli effetti, il suo numero 1. Vestirà infatti proprio la maglia con tale numero Kevin Dillard, playmaker, 183 cm per 83 kg, classe 1989, reduce fra gli altri dall’esperienza greca col Paok Salonicco.

«Sono davvero contento di poter tornare in Italia e continuare lì la mia carriera – dice Dillard, che qui ha giocato in A2 a Casale Monferrato- prevedo una stagione in cui ci sarà da lottare ogni giorno e in cui dovremo dare ai tifosi di Jesi un motivo per essere orgogliosi di questa squadra. Non vedo l’ora di incontrare la società, i miei compagni e tutta la città. Ci vediamo presto!».

Nato ad Homewood (Illinois), Dillard ha iniziato la sua carriera cestistica collegiale vicino casa, nell’università di Southern Illinois, e dopo 2 anni nella più competitiva Dayton, chiudendo l’ultima stagione a 15.3 punti, 1.9 rimbalzi e 4.5 assist, con un ottimo 39% da 3. La prima stagione in Europa la gioca appunto in Italia con la maglia della Junior Casale Monferrato: 15.7 punti, 3.2 rimbalzi e 3.9 assist. Poi VEF Riga, Francia al Pau Orthez, Ludwigsburg in Germania e Cholet, Apollon Patras e Antwerp Giants.

Nell’estate 2016 firma per una delle maggiori potenze turche, il Pinar Karsiyaka, con cui disputa anche 7 partite di Basketball Champions League. Poi Nuova Zelanda e Israele. Quest’anno con il Paok Salonicco ha segnato 11.5 punti a partita, con 1.8 rimbalzi e 3.5 assist in 7 partite prima di trasferirsi all’Egis Kormend in prima lega ungherese.

«Siamo felici che Dillard abbia accettato la nostra proposta – afferma il DS Federico Ligi -. È un giocatore di grande qualità, con un curriculum importante, fatto di esperienze nei principali campionati europei».

Si è intanto accasato a Piacenza il play della seconda parte dell’ultima stagione aurorina, Marques Green.