Avvolto dalle fiamme mentre cucina, grave un cuoco

L'uomo, 34 anni, ricoverato con il 40 per cento di ustioni su tutto il corpo. L'incidente nel pomeriggio di ieri, 11 agosto, in un ristorante di Jesi

JESI – Una fiammata improvvisa che l’ha quasi avvolto completamente e per un cuoco di 34 anni, italiano, al lavoro nella cucina di un ristorante situato fra Jesi e Santa Maria Nuova, è stato l’inferno.

Momenti di paura nel pomeriggio di ieri, 11 agosto, intorno alle 17.00, quando l’uomo era intento a riscaldare un preparato a base di alcool contenuto all’interno di una padella.

Per cause in corso di accertamento da parte degli ispettori dell’Asur e dei Carabinieri di Santa Maria Nuova, intervenuti sul posto, le fiamme si sono sprigionate dal fornello per poi aggredirlo, causandogli ustioni sul 40 per cento del corpo nonostante l’intervento di soccorso immediato di quanti in quel momento erano in cucina.

L’allerta al 118 è scattato immediatamente e il giovane è stato trasferito in un primo momento al pronto soccorso dell’ospedale di Jesi da dove, probabilmente, sarà trasferito in un centro specializzato per la cura delle ustioni.