L’Avis di Moie compie 70 anni

L'associazione donatori di sangue della frazione di Maiolati Spontini e la delegazione di Pianello Vallesina contano 505 soci che risiedono anche nei comuni di Castelbellino, Castelplanio, Monte Roberto e Rosora

La sede dell'Avis a Moie

MOIE – Giornata di festeggiamenti quella odierna (3 gennaio) per l’Avis di Moie che festeggia i 70 anni di attività.

Moreno Verdolini (a sinistra) dell’Avis di Moie e Bruno Dottori per l’Avis di Jesi

«Il cavaliere Lodovico Gilberti fondò la sezione Avis Moie dopo quattro anni di lungimirante attivismo nel coinvolgere i giovani della Vallesina reduci dal duro dopoguerra – racconta l’attuale presidente Moreno Verdolini – In quel momento storico, in cui tutto era senza speranza, Moie, con poche case e poche decine di abitanti, pensa al dono del sangue come ad una rinascita. Molti dei primi donatori erano poveri e di limitata istruzione, ma il cuore e la mente li rendevano i migliori».

Oggi l’Avis Moie, con una delegazione a Pianello Vallesina, conta 505 soci e comprende i comuni di Maiolati Spontini, Castelbellino, Castelplanio, Monte Roberto e Rosora. Per festeggiare il traguardo l’Avis Moie potrà contare su un 2019 ricco di appuntamenti con la cittadinanza: avvierà una campagna di sensibilizzazione sul tema della donazione e festeggerà il compleanno nel mese di giugno (il 15 e il 16 del mese). Fervono dunque i preparativi nella sede dell’Avis di Moie, situata al centro del paese in via Ceccacci e in quella di Pianello dove soci e volontari si danno da fare per sensibilizzare la popolazione.