Fulgenzi, doppio podio al Mugello e terza piazza nella Porsche Cup

Nella penultima prova toscana del campionato monomarca il pilota jesino centra due piazzamenti che lo mantengono nel tris di testa della classifica assoluta. Ultima tappa stagionale quella di Monza del 21 e 22 ottobre

Fulgenzi in pista sulla sua vettura al Mugello

JESI – Ancora un doppio podio per il pilota jesino Enrico Fulgenzi all’Autodromo del Mugello, scenario del Porsche Festival dove si è disputata la sesta e penultima tappa della Porsche Carrera Cup Italia 2017. Fulgenzi e il Team Ghinzani ARCO Motorsport si sono ritagliati un ruolo da protagonisti, con risultati importanti e utili alla classifica del driver marchigiano.

Ottenuto il quinto tempo in qualifica, Fulgenzi è scattato alla perfezione in Gara 1 andando subito adoccupare la terza piazza davanti al leader del campionato Pera e al duo Rovera-Quaresmini. Giro dopo giro, malgrado la pista umida, lo jesino ha aumentato il distacco da Pera e consolidato la sua terza piazza, fino all’ingresso della Safety Car che, per ragioni di sicurezza legate all’inizio della pioggia in pista, ha accompagnato tutto il gruppo dei piloti sin sotto la bandiera a scacchi.

Dopo il podio meritato di Gara 1, Fulgenzi è scattato al via di Gara 2 dalla quarta casella dello schieramento. Allo spegnersi dei semafori, il “Dobermann” è scattato molto bene, cercando di evitare contatti alla prima curva e mettendosi alle spalle del leader Quaresmini, per poi conquistare momentaneamente la prima piazza con un sorpasso multiplo alla San Donato. Tornato alle spalle di Quaresmini e Pellegrinelli, Fulgenzi ha dovuto fare i conti con la bandiera rossa esposta dalla Direzione Gara a seguito di uno spettacolare capottamento di Reggiani. Dopo alcuni minuti di stop la gara è ripartita con il marchigiano subito molto veloce nel tentativo di superare Pellegrinelli. Operazione riuscita con manovra da manuale alla Casanova-Savelli, dove il pilota del team bergamasco ha avuto la meglio andando così a riprendersi la piazza d’onore. Da quel momento Fulgenzi si è messo a caccia del leader Quaresmini e a suon di giri veloci lo ha raggiunto proprio nel corso dell’ultimo, provando in ogni modo il sorpasso ma dovendosi accontentare saggiamente del secondo posto finale. Purtroppo nel post gara arrivava una penalizzazione di 25 secondi per un errato calcolo del team Ghinzani che aveva effettuato degli interventi sulla vettura prima del secondo start: handicap che ha fatto scivolare in terza piazza l’incolpevole Fulgenzi. Il doppio podio consolida comunque il terzo posto in classifica assoluta.

Fulgenzi parla di «Week end entusiasmante. Soprattutto gara due è stata difficilissima perché il fondo era molto scivoloso e gli animi in pista erano surriscaldati. Sono davvero contento di questo doppio podio. Se non avessi avuto alcune sfortune nel corso della stagione sarei tranquillamente in lotta per il titolo. Ad ogni modo adesso vedo a Monza per puntare solo alla vittoria e fare da ago della bilancia nella lotta per il titolo tra Pera e Rovera. Il Dobermann è pronto per la super sfida finale».

Settimo e ultimo appuntamento della stagione all’Autodromo di Monza nel week end del 21-22 Ottobre.