Americano Bliss & Delight Jazz Band, il primo Cd è qualcosa di speciale

Le grandi orchestre e i grandi interpreti proposti in una selezione musicale che fa il giro del mondo perchè «questa è un'arte che non appartiene a uno specifico genere o nazione ma alla bellezza dell'umanità», dicono

Gli Americano Bliss & Delight
Gli Americano Bliss & Delight

JESI – In uscita il primo Cd del quartetto Americano Bliss & Delight Jazz Band, che non a caso s’intitola “Something special“, un autentico tributo alla canzone e alla melodia, registrato per l’etichetta RaRa Records di Monsano nella Pink House di Francesco Sardella.

La formazione è composta da David Uncini, tromba, e Massimiliano Pirani, chitarra e voce, di Jesi, Claudio Mangialardi, contrabbasso di Senigallia e Serena Api, voce, di Ostra.

La copertina del Cd, "Something Special"
La copertina del Cd, “Something Special”

Sedici i brani proposti che toccano «più continenti e nazioni per comunicare il carattere cosmopolita e inclusivo di un’arte che non appartiene a uno specifico genere o nazione ma alla bellezza dell’umanità».

Omaggio alla grande musica e ai grandi interpreti
Omaggio alla grande musica e ai grandi interpreti

Il quartetto “band eterogenea e appassionata” ci accompagna in un viaggio attraverso una selezione musicale raccolta e riproposta tra i più grandi interpreti e le più grandi orchestre. Non solo con gli arrangiamenti originali ma con il proprio stile, i propri colori che hanno voluto aggiungere «per rendere le melodie ancora più nostre e vicine alla nostra sensibilità musicale».

E un tributo che contempla, tra gli altri, Ella Fitzgerald, lo chansonniere Charles Trenet, Vinicious De Moraes e Antonio Carlos Jobim, Chico Barque De Hollanda, Gino Paoli, Franco Cerri, Cole Porter, Duke Ellington, Oscar Pettiford, Pat Metheny, John Lewis.

Tutti brani che ti riempiono il cuore.