Simone Riccitelli, ci siamo: nel weekend debutterà in pista a Monza!

Il fabrianese, figlio d'arte, a nemmeno 16 anni sarà il pilota più giovane a partecipare al Campionato Italiano Sport Prototipi, al volante della Wolf GB08 Thunder. «Nell'ultimo test a Misano ho fatto il miglior tempo, ma se penso che tra pochi giorni sarò in griglia a Monza mi sale un po' di emozione...»

Il giovane Simone Riccitelli durante un test, sotto lo sguardo vigile del nonno Sandro

FABRIANO – È arrivato il momento di scendere in pista in una competizione ufficiale per il giovanissimo pilota automobilistico fabrianese Simone Riccitelli. Classe 2002, figlio d’arte, a nemmeno sedici anni in questo fine settimana (1-3 giugno) debutterà nel Campionato Italiano Sport Prototipi sul celebre circuito di Monza, al volante della Wolf GB08 Thunder. Sarà, ovviamente, il pilota più giovane.

«Devo essere onesto, sono un po’ emozionato – ci confida Simone – se penso che tra pochi giorni sarò in griglia a Monza, sulla pista del Gran Premio d’Italia di Formula Uno…».

Emozione che sicuramente svanirà non appena entrerà in clima pre-gara, perché il giovane Riccitelli, in barba all’età verdissima, è già un tipo tosto, pronto a difendere i colori del team di famiglia Kinetic Racing insieme al collega Nicola Neri.

Già, perché – come accennato – la passione per le corse e le quattro ruote è nel sangue dei Riccitelli. Erano gli anni Sessanta quando il nonno di Simone, Sandro, e lo zio Gianfranco iniziavano a dedicarsi alla preparazione di auto da corsa, portandole in pista in prima persona, poi è stata la volta di papà Luca, divenuto pilota di successo in Formula 3 (secondo classificato nel 1994) e in seguito protagonista di tante vittorie sulle monoposto a ruote coperte. Ora tocca a Simone, la terza generazione, lui che nell’ambiente automobilistico ci è cresciuto, salendo sul kart da piccolissimo e poi, appena raggiunta la giusta crescita fisica, ha iniziato a pensare alle monoposto.

E mai, come in questo caso, è giusto dire che buon sangue non mente. Infatti giovedì 24 maggio, negli ultimi test effettuati a Misano, il giovane fabrianese ha dominato la giornata di prove con settanta giri percorsi e il miglior tempo in assoluto (1’ 34.992), davanti anche alle Formula 4.

«Sono molto soddisfatto dei test a Misano – commenta Simone. – In precedenza avevo svolto altre due giornate di prove ad Adria, anche lì avevo girato forte, per cui sono contento di come sta andando. Sono tutte occasioni per provare la macchina, che è nuova e tutta da testare».

La vettura, dicevamo, è la Wolf GB08 Thunder fornita dalla Wolf Racing Cars che insieme alla Aci Sport ha fortemente creduto in questo progetto. Un’auto in grado di sviluppare una potenza di poco superiore ai 200 cv, con motorizzazione Aprilia RSV4 1000 cc, un telaio in fibra di carbonio con standard di sicurezza altissimi, posizione di guida centrale e una grande ala posteriore.

«Il Campionato Italiano Sport Prototipi prevede un calendario di sei gare – ci informa Riccitelli: – l’1-3 giugno esordio a Monza, 15-17 giugno a Misano dove mi sentirò un po’ a casa, 13-15 luglio al Mugello, 27-29 luglio a Imola, 14-16 settembre a Vallelunga e chiusura il 26-28 ottobre ancora al Mugello. Per prepararmi al meglio alla prima gara, sarò a Monza già da giovedì».

L’appuntamento in pista, poi, è previsto per venerdì 1 giugno con le prove libere alle 13.25 ed alle 17.05, mentre sabato 2 giugno sarà la volta delle prove ufficiali alle 12.20 e di gara-1 alle 17.30. Domenica 3 giugno il via a gara-2 alle 13.00. Entrambe le gare sono da 25 minuti più un giro e saranno trasmesse in diretta su Sportitalia (numero 60 del digitale terreste e 225 di Sky).