Premiati gli studenti dell’Istituto comprensivo di Sassoferrato-Genga

Il progetto di educazione ambientale, proposto dall’Ata e dalla Ludoteca Riù, denominato “Scarabeo Verde” offre un percorso didattico finalizzato a promuovere una corretta cultura della raccolta differenziata dei rifiuti che possa trasmettersi tramite gli alunni anche alle famiglie e diventi così uno stile di vita e non un obbligo

Il momento della premiazione foto

SASSOFERRATO – Davanti ad una folta platea di ragazzi, gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Sassoferrato Genga, di insegnanti e di alcuni familiari degli alunni, si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia di premiazione per il risultato ottenuto nell’ambito della partecipazione al progetto “Scarabeo Verde”.

Il progetto di educazione ambientale, proposto dall’Ata e dalla Ludoteca Riù, denominato “Scarabeo Verde” offre un percorso didattico finalizzato a promuovere una corretta cultura della raccolta differenziata dei rifiuti che possa trasmettersi tramite gli alunni anche alle famiglie e diventi così uno stile di vita e non un obbligo.

L’Istituto Comprensivo Sassoferrato Genga si è aggiudicato il premio per la quantità e la qualità del lavoro svolto lo scorso anno ed ha conquistato così la prima bandiera.

Il Consigliere Comunale sentinate con delega all’Ambiente, Maurizio Greci, che ha introdotto i lavori portando i saluti del Sindaco, Ugo Pesciarelli, al Dirigente dell’Istituto Comprensivo, al corpo docente e soprattutto ai ragazzi sottolineando l’importanza del coinvolgimento della scuola per sensibilizzare e indirizzare i ragazzi, fin dalla più tenera età verso il tema dell’ambiente e della gestione dei rifiuti. Maurizio Greci ha parlato dell’importanza della collaborazione sinergia con la scuola, ha e ha fatto presente la sensibilità dimostrata da sempre dal Comune di Sassoferrato che si è da tempo attivato realizzando un Centro di Raccolta Rifiuti Intercomunale che serve il comprensorio Sassoferrato-Genga -Arcevia e la realizzazione di un Centro per il Riuso Intercomunale che arricchisce l’offerta.

Il Sindaco di Genga, Giuseppe Medardoni, oltre a portare il saluto della comunità che rappresenta, ha sottolineato il valore di questa iniziativa che coinvolgendo i ragazzi delle scuole interessa ed educa intere famiglie.

Il dirigente dell’Istituto Comprensivo, Antonello Gaspari, ha ribadito l’importanza di trattare il tema della raccolta differenziata riconoscendo che, affinché non diventi un obbligo ma un’abitudine, è fondamentale educare le famiglie attraverso la sensibilizzazione e la conoscenza dei figli che dovranno essere da stimolo e tramite per realizzare una società migliore.

Infine, il Responsabile del Servizio comunicazione dell’Ata, Matteo Giantomassi, ha evidenziato quanto il territorio di Sassoferrato Genga abbia dato sempre molta importanza alla materia rifiuti, contribuendo a far sì che la raccolta differenziata sia incrementata dal 10% al 65% in 15 anni.

È stata poi la volta dei ragazzi che hanno presentato ed interpretato i lavori ideati e svolti a partire dalla scuola primaria con il racconto La storia del prato verde, l’alfabeto Ambientale, la rassegna di filastrocche: Le Filastrocche della Natura e La Filastrocca del Bidone. I  ragazzi della secondaria, che hanno trattato il tema del riciclo creativo, hanno presentato Flora 2018, interpretazione dell’opera d’arte La Primavera di Botticelli. Il progetto che riguarda la pubblicità progresso ha permesso ai ragazzi di realizzare delle locandine per incentivare la raccolta differenziata che permetterà al messaggio lanciato dalla scuola di arrivare al territorio. Infine, è stato poi letto il tema a carattere ambientale svolto da una alunna che ha ottenuto il 2° premio del Rotary Club.