Furti, ghiaccio e riscaldamento in tilt. Mattinata da incubo per gli studenti fabrianesi

Forzata la cassetta portamonete del distributore di bevande nella scuola media "Gentile". La neve gelata invece l'ha fatta da padrone proprio davanti gli ingressi di molti istituti e non solo. La situazione più critica all'Allegretto, in centro, e alla Collodi, quartiere Piano

Il ghiaccio sui marciapiedi a Fabriano
FABRIANO – Tra furti, ghiaccio e riscaldamento in blocco, è stata una mattinata da incubo in alcune scuole comunali a Fabriano. La sacrosanta protesta dei genitori nei confronti di una serie di inefficienze, neppure avesse nevicato stanotte.
Con ordine. Risveglio con la scoperta di un furto avvenuto alla scuola media “Gentile”, nel quartiere Misericordia. I malviventi sono entrati da una porta finestra e si sono introdotti nel plesso scolastico. Hanno forzato quindi la cassetta portamonete del distributore di bevande. Il bottino, comunque magro, dovrebbe essere di alcune decine di euro.
Probabilmente distratti da questo episodio, «Nessuno ci ha avvertito che il riscaldamento non funzionava. Bastava che ci avessero avvertito sulla porta di ingresso, poi avremmo deciso noi genitori», la forte protesta dei familiari dei giovani sia sui social sia direttamente all’istituto con telefonate. Giubbotto e guanti per gli studenti fino a metà mattinata, quando cioè l’impianto di riscaldamento è ripartito.
Il ghiaccio sui marciapidi cittadini di Fabriano

Se tutto ciò non fosse sufficiente, il ghiaccio l’ha fatta da padrone proprio davanti gli ingressi di molte scuole e non solo. La situazione più critica all’Allegretto, in centro, e alla Collodi, quartiere Piano di Fabriano. Dal comune hanno assicurato che i mezzi sono entrati in azione alle 6 del mattino davanti alle scuole spargendo sale e breccino. Ma evidentemente non è stato sufficiente visto che non sono mancate scivolate e cadute. «Mi auguro che si abbia la decenza di chiedere scusa: ha nevicato nella notte tra il 3 e il 4 gennaio e non è stata neppure tanta. È vero che le temperature sono state molto rigide, ma oggi è lunedì. Non credo sia necessario aggiungere altro», lo sconsolato e amaro commento social di un genitore. I disagi non sono solo vicino alle scuole. Ghiaggio anche in molti parcheggi e anche in centro storico. Ad alzare la voce don Alfredo Zuccatosta, parroco della Cattedrale di Fabriano. «Davanti a San Venanzio questa mattina era pieno di ghiaccio e pare che una persona sia pure scivolata senza farsi, per fortuna, più di tanto male». Don Alfredo rimarca l’urgenza di pulire bene piazza Giovanni Paolo II. La parrocchia ha già fatto la sua parte visto che ha, già nei giorni scorsi, sistemato e liberato dal ghiaccio e dalla neve la scalinata che conduce in Cattedrale. «Serve un intervento anche al parcheggio laterale, vicino l’ex cinema Montini».

Allenamenti invece confermati per i tanti giovani della scuola calcio. Il loro campo da gioco si sta infatti scongelando.