Fabriano: successo allo Stelluti per la Notte Nazionale dei Licei

Dalle 18 alle 24 di ieri, 12 gennaio, gli alunni dello storico istituto scolastico superiore cittadino hanno accompagnato i fabrianesi alla scoperta della loro scuola con tante manifestazioni e iniziative

Un momento della Notte Nazionale dei Licei

FABRIANO – Un successo la Notte nazionale del Liceo Classico che si è svolta anche a Fabriano, ieri 12 gennaio. Dalle 18 alle 24, gli alunni dello storico istituto scolastico superiore cittadino hanno accompagnato i fabrianesi alla scoperta della loro scuola.

L’iniziativa è partita con i saluti del Dirigente scolastico, Dennis Luigi Censi, presentato dall’ex alunna Ilenia Bravetti. Quindi è stato proiettato il Video ufficiale della Notte Nazionale del Liceo Classico 2018.

Successivamente è stato un susseguirsi di iniziative che hanno visto coinvolti gli alunni del Liceo Classico Stelluti di Fabriano: Parodia di Enea messa in scena dagli studenti delle I sezioni A-B-E; Fabio Marchesoni dell’università di Camerino ha parlato del progetto Virgo: onde gravitazionali; l’esperimento di Torricelli proposto dalla III C; a lezione di antropologia con la proiezione di tre video; la V E ha realizzato un video su Leopardi, dialogo di un folletto e di uno gnomo; intermezzo musicale; la II A ha illustrato il mito che parliamo: tra greco antico, greco moderno e lingua italiana; le III A e F hanno celebrato il processo a Dante letterario; incontro con la redazione del giornale scolastico “il Linceo”; lettura di classici greci-latini; la proiezione del video Il rischio di pensare libero; lettura dell’inno pseudo-omerico A Selene, in concomitanza con 407 Licei di tutta Italia.

Tutti i partecipanti sono rimasti rapiti e affascinati da queste iniziative e manifestazioni che sono riuscite a catturare la massima attenzione. La perfetta riuscita della Notte nazionale dei Licei anche a Fabriano conferma, ancora una volta, come lo Stelluti stia vivendo una Nouvelle Vague.

Solo due anni fa, infatti, non era stato possibile formare una classe dell’ex IV ginnasio, oggi con la Riforma primo Liceo. A distanza tempo, per l’anno scolastico 2017/2018, invece, si è riusciti a dar vita addirittura a due classi dell’indirizzo Classico, altrettante per il Linguistico, e una ciascuno per Scienze umane e Economico-Sociale.

Dal primo settembre 2016 a dirigere l’istituto scolastico superiore di Fabriano c’è il sassoferratese Dennis Luigi Censi, un valente docente di Fisica e Matematica fino al 2009, quando cioè è stato nominato Dirigente scolastico. Fondato nel 1889, lo Stelluti sta conoscendo una nuova primavera, grazie anche alle finalità che persegue: favorire lo sviluppo delle capacità critiche, della flessibilità di pensiero, di un metodo efficace di studio e di lavoro, individuale e cooperativo; dare competenze e strumenti adeguati per una formazione umanistica, scientifica e linguistica, che consentano di orientarsi con consapevolezza nella realtà politica, sociale, culturale e nel mondo del lavoro.

Tante le attività extracurriculari: approfondimenti di russo e spagnolo, la band di istituto, il giornalino “Il Linceo”, laboratorio teatrale, laboratorio discipline giuridiche e economiche, corso di logica, potenziamento di inglese nel primo liceo classico.