Fabriano Cerreto, si cambia ancora: il nuovo allenatore è Francesco Monaco

L'ex Ancona prende il posto di Sauro Trillini, sostituito dopo la sconfitta per 0-3 di domenica contro il Campobasso. Si tratta del terzo allenatore sulla panchina biancorossonera, visto che la stagione era iniziata con Gianluca Fenucci

Francesco Monaco, 57 anni, è il nuovo allenatore del Fabriano Cerreto in serie D dopo Fenucci e Trillini
Francesco Monaco, 57 anni, è il nuovo allenatore del Fabriano Cerreto in serie D dopo Fenucci e Trillini

FABRIANO – Non c’è pace sulla panchina del Fabriano Cerreto, terzultimo in classifica nel campionato di serie D con 14 punti. Dopo Gianluca Fenucci e Sauro Trillini, ora tocca a mister Francesco Monaco, 57enne tecnico brindisino che – tra le numerose esperienze – ricordiamo nel 2008 alla guida dell’Ancona promossa in serie B, oltre ad una buona carriera da giocatore in C e B.

La società biancorossonera ha deciso di affidarsi a lui per cercare di risalire la china nelle 14 giornate di campionato che restano da giocare, con l’obiettivo di raggiungere la salvezza.

Lo 0-3 casalingo ad opera del Campobasso ha posto la parola fine all’avventura di Sauro Trillini, che ha guidato il Fabriano Cerreto per 12 gare durante le quali ha conquistato 8 punti (2 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte). In precedenza, fino al 24 ottobre, era stato Gianluca Fenucci ad allenare la squadra per 8 partite con 6 punti conquistati (2 vittorie e 6 sconfitte).

Ieri, martedì, l’allenamento è stato diretto dal vice allenatore Riccardo Tizzoni. La scelta di mister Monaco è arrivata nella tarda serata di ieri. Il nuovo tecnico, che prenderà in mano la squadra oggi, farà il suo esordio domenica 28 gennaio nel match in trasferta a Castelfidardo.

Gli si chiede di risollevare il Fabriano Cerreto dai bassifondi, come ha già fatto nelle ultime due stagioni compiendo del mezzi miracoli sia alla Pro Sesto (quando prese in mano la squadra il primo febbraio 2016 e la portò alla salvezza diretta in D con 20 punti conquistati in 14 partite) sia al Prato (subentrato l’8 novembre 2016 con la squadra ultima a quota 5 punti, nelle successive 26 partite totalizzò 34 punti e il 28 maggio 2017 raggiunse la salvezza in Lega Pro ai play-out).

Il Fabriano Cerreto, dunque, spera che sia veritiero il detto “non c’è due senza tre…”.