Fabriano: La vera emergenza ora è il ghiaccio, al lavoro tutti i mezzi

I vigili del fuoco hanno effettuato cinque interventi per veicoli intraversati. Le due operazioni più significative al ponte blu del Borgo, con cinque auto interessate, e in località Cancelli per un mezzo pesante

Lo chalet innevato

FABRIANO – Il rischio ghiaccio è l’insidia da fronteggiare a Fabriano. I mezzi spargisale lavoreranno costantemente da questa notte e da domani mattina presto per consentire una corretta viabilità lungo le arterie principali e non solo.

L’emergenza maltempo ha causato molti disagi a Fabriano e nel suo comprensorio. I vigili del fuoco hanno effettuato cinque interventi per mezzi intraversati. Le due operazioni più significative al ponte blu del Borgo con cinque mezzi interessati, e in località Cancelli per un mezzo pesante intraversato.

La protezione civile di Fabriano si è dedicata, in modo particolare, ai marciapiedi per evitare che diventassero delle vere e proprie trappole per i pedoni. In fondo, non è stata una nevicata abbondante, circa quindici centimetri in città e il doppio nelle frazioni più alte. «Ma il problema è stato che le temperature sono molto rigide e, quindi, si è gelato tutto, subito», conferma il responsabile della Protezione civile, Urbano Cotichella.

Effettivamente, il rischio continua a essere tale. Il sale e il breccino è stato sparso con leggero ritardo e per evitare tutto ciò, si prosegue a farlo dalle prossime ore e al mattino presto. Certo, le previsioni recitano che la colonnina di mercurio dovrebbe arrivare ai meno quattro gradi.

«I mezzi spargisale ripartiranno anche stasera e domani mattina. Verrà usato sale, ghiaia e liquido antigelo. Anche stamattina stessa cosa era stata fatta su tutti i cavalcavia e sulle salite più critiche come quella del Maglio. Anche sul ponte del Borgo era stata fatta la stessa cosa ma è evidente che non è stato sufficiente. L’incidente, sulla base delle testimonianze raccolte dalle forze dell’ordine intervenute, sarebbe stato provocato da un’auto che non è riuscita a fermarsi coinvolgendo gli altri mezzi fermi sulla discesa.  Anche lungo le strade della zona est di Fabriano è attivo un mezzo spargisale. Nella tarda mattina di domani, sabato 5, le temperature sono previste in risalita. Bisognerà fare attenzione nelle prime ore. Anche lungo le strade della zona est di Fabriano è attivo un mezzo spargisale. Ringrazio tutti gli operatori e i volontari della Protezione Civile che hanno operato per liberare i marciapiedi. Non mi stancherò mai di ricordare che le adesioni alla Protezione Civile sono sempre aperte», il pensiero del sindaco di Fabriano, Gabriele Santarelli.

Spostandoci sul territorio, a Sassoferrato si è lavorato alacremente e non sono presenti molti disagi in città. Per quel che riguarda le frazioni, invece, le difficoltà non mancano. La protezione civile di Cerreto D’Esi è impegnata da ore per cercare di rendere tutte le strade praticanti.

Lungo la SS. 76, nel tratto di Fabriano, ci sono stati disagi e rallentamenti, ma nessuna emergenza particolare. Anche al Valico di Fossato di Vico si circola con regolarità. Infine, il Gruppo Fs Italiane ha deciso di ridurre la circolazione ferroviaria e questo ha consentito che i treni siano quasi tutti regolari.