Cerreto D’Esi: Controllo elettronico della velocità in funzione in tre vie

Nelle vie Dante, Serre e Verdi è in funzione, fino alla fine dell'anno, questa misura avallata dal sindaco, Giovanni Porcarelli, e firmata dal comandante della Polizia municipale

Vigili urbani
Vigili urbani

CERRETO D’ESI – Tre punti per il controllo elettronico della velocità. Il comune di Cerreto D’Esi annuncia l’utilizzo del rilevatore laser. Automobilisti cerretesi e di passaggio, avvisati.

Spesso viene utilizzato come un modo per “fare cassa” dai Comuni italiani. Ma è innegabile che il problema legato all’eccesso di velocità nei centri abitati può diventare motivo di mancata sicurezza soprattutto per i pedoni. Ecco, allora, che il comune di Cerreto D’Esi ha deciso di porre un freno a questo fenomeno, istituendo tre punti per il controllo della velocità.

«Al fine di fornire un’adeguata informativa e il coordinamento richiesto dalla direttiva Maroni e dalla direttiva Minniti, si porta a conoscenza che nell’ambito delle iniziative tese a contrastare il fenomeno connesso al mancato rispetto dei limiti di velocità, la Polizia locale del comune di Cerreto D’Esi nell’anno 2017 disporrà i servizi di controlli elettronici della velocità a mezzo apparecchiature Enves Evo Mvdm 1507 omologata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, rilevatore laser dotata di idonea certificazione, taratura e revisione annuale, nelle strade di seguito elencate: via Dante, via Verdi e via Serre», si legge nel dispositivo di istituzione dei punti di controllo che vale anche come informativa. Il limite di velocità in queste tre vie è di 50 chilometri orari.

Occorre, dunque, fare molta attenzione per evitare di essere immortalati dall’apparecchiatura utilizzata e, quindi, vedersi recapitare una salata contravvenzione.

Si tratta di una misura che entra subito in vigore e vale fino alla fine di quest’anno. Le zone indicate sono a conoscenza degli automobilisti del comprensorio fabrianese, ma nonostante ciò – soprattutto per via Serre – i verbali di multa non sono mai mancati. Anche perché, l’apparecchiatura di controllo si trova al termine di una discesa per chi proviene da Fabriano.

Non resta, dunque, che adeguarsi a questa nuova direttiva avallata dal primo cittadino, Giovanni Porcarelli, e firmata dal comandante della Polizia municipale cerretese.