8 marzo, uno sguardo sulla terza età in rosa

A Sassoferrato un incontro, organizzato dal Caffè Alzheimer Italia Marche, con il neurologo di fama nazionale, Ferdinando Schiavo, dedicato ai professionisti della sfera sociale e sanitaria di ogni livello e grado, ai familiari e a tutti i cittadini

Veduta di Sassoferrato
Veduta di Sassoferrato

SASSOFERRATO – Un modo alternativo per celebrare la Festa delle Donne quello proposto per oggi a Cabernardi di Sassoferrato. Il gruppo sentinate del Caffè Alzheimer Italia Marche organizza una giornata ricca di eventi, in collaborazione con l’Ambito Sociale Territoriale n. 10, l’Associazione Culturale “La Miniera” onluss, l’Associazione “Palio della Miniera di Zolfo”, la Parrocchia Santa Maria delle Spinelle, il Circolo A.C.L.I. e con il patrocinio del Comune di Sassoferrato.

Alle 14:30 il via alla visita guidata presso Museo della Miniera di Zolfo e al Parco Archeominerario di Sassoferrato.

Alle 16:30 è previsto l’incontro “Ciabatte Rosse. In occasione della festa della donna uno sguardo in più sull’anziana fragile e la violenza nascosta del Femminicidio da Farmaci”, dedicato ai professionisti della sfera sociale e sanitaria di ogni livello e grado, ai familiari e a tutti i cittadini.

L’incontro vedrà la presenza del Medico neurologo di fama nazionaleFerdinando Schiavo. «Sono sempre stato affascinato da un aspetto apparentemente marginale, o reso marginale da chi ha l’interesse di non affrontare la complessità delle malattie che coinvolgono gli anziani, mi sono occupato di malattie da farmaci nei soggetti più indifesi, quasi sempre, appunto, gli anziani.

Locandina della manifestazione

Si parla di Femminicidio di persone anziane attraverso l’uso inadeguato di farmaci oppure per le omissioni. È un tema che vede protagoniste silenziose migliaia di anziane perché nello scenario di progressivo invecchiamento della popolazione il miglior tasso di sopravvivenza è delle donne e le espone ad un livello di fragilità superiore, ad un più elevato consumo di farmaci e ad una risposta diversa nell’ambito di un discorso più vasto ed estremamente valido di Medicina di genere, disciplina che può essere di grande aiuto verso una visione della medicina personalizzata», le anticipazioni dell’illustre relatore.

L’incontro sarà seguito alle 19:30 da una cena, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.