Musicultura 2019, in gara anche “Gli Amici dello zio Pecos”

Il Festival si svolgerà dal 15 febbraio al 10 marzo al Teatro della Filarmonica di Macerata. In gara anche i marchigiani Emi e Lettera 22 del fidardense Gianluca Pierini

OSIMO – Sono 54 gli artisti che prenderanno parte alle audizioni live della trentesima edizione di Musicultura, il Festival della Canzone Popolare e d’Autore in programma dal 15 febbraio al 10 marzo al Teatro della Filarmonica di Macerata. Tra loro figurano anche la band osimana “Gli Amici dello Zio Pecos“, i “Lettera 22” del cantante fidardense Gianluca Pierini (già vincitori della 23esima edizione) e la pesarese Emi (alias Margherita Principi), protagonista di X-Factor 2015.

la band osimana “Gli Amici dello Zio Pecos”

«Un’esplosione di gioia, non c’è modo di descrivere la felicità che stiamo vivendo», è il commento a caldo sulla pagina facebook della band osimana, nata nel 2006 da un gruppo di amici (Francesco Zagaglia, Thomas Bellezze, Luca Pucci e Micola Emiliani), che ha saputo mescolare generi musicali diversi (dal rock al jazz) uniti a una buona dose di ironia. Al suo attivo ci sono tre album, diversi singoli ma soprattutto tantissimi concerti dal vivo, dove riescono a coinvolgere un pubblico giovane e appassionato.

Alle selezioni di Musicultura, durate tre mesi, hanno partecipato 718 giovani artisti, tutti autori dei propri inediti. In 54 – provenienti da 14 diverse regioni italiane – hanno superato la prima fase e accedono ora alle audizioni live che prenderanno il via il 15 febbraio.

Alla fine i vincitori del concorso saranno otto, due dei quali eletti attraverso una votazione su Facebook, i restanti designati da un Comitato Artistico di Garanzia composto fra gli altri da Claudio Baglioni, Luca Carboni, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Niccolò Fabi, Giorgia, Alessandro Mannarino, Dacia Maraini, Gino Paoli, Vasco Rossi, Enrico Ruggeri, Paola Turci, Roberto Vecchioni e Antonello Venditti.

Il concorso culminerà nel mese di giugno, quando gli otto vincitori si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata assieme ad illustri ospiti nazionali ed internazionali. Qui Musicultura metterà 48.000 euro a sostegno dello sviluppo e dell’indipendenza delle carriere dei giovani artisti in gara; il riconoscimento più sostanzioso spetterà al vincitore assoluto, decretato dal pubblico, che riceverà un assegno di 20.000 euro.