La Punta della Lingua: al via l’anteprima con il pluripremiato poeta newyorchese Ron Padgett

Dal 15 al 17 giugno la Punta della Linguaccia, l’escursione poetica e la presentazione del capolavoro di Jack Spicer After Lorca. In esclusiva per il festival il Reading di Ron Padgett con la proiezione del film Paterson che ha reso i suoi versi celebri nel mondo. Nie Wiem cerca volontari

ANCONA – Weekend di anteprime per La Punta della Lingua. Dal 15 al 17 giugno, il festival di poesia proporrà una serie di appuntamenti sul monte Conero, alla Mole Vanvitelliana e al nuovo bar all’interno del Cardeto FARgO. Al via, dunque, la tredicesima edizione del poesia festival, con iniziative per bambini e adulti, fra cui la presentazione della prima traduzione italiana di “After Lorca” (1957), capolavoro del poeta culto Jack Spicer per la collana Argo, e la presenza del poeta Ron Padgett, autore di tutte le poesie del film Paterson, proiettato per l’occasione.

Venerdì 15 giugno si inizia con ​La Punta della Linguaccia. Pensieri di cose grandi​, ​un ​laboratorio di poesia per bambini dai 6 anni con ​Azzurra D’Agostino​. Dalle ore 17.45, al Bar Conero sulla cima del Monte Conero, l’incontro tra le parole per affrontare con i piccoli i grandi temi: quello che ci fa felici, quello che ci spaventa, le grandi domande, il mondo. Il tutto letto e riscritto a partire da poesie e filastrocche, rime da smontare e rimontare, per trovare, insieme, la nostra voce. A seguire, alle 19.15 ​Poeti in classe​, ​presentazione del progetto che, sulla scorta dell’omonimo volume pubblicato da Italic Pequod nella collana La Punta della Lingua, ha portato nell’ultimo anno poeti marchigiani nelle scuole primarie della Regione. Per introdurre i più piccoli all’esistenza della poesia in carne e ossa, con letture degli elaborati prodotti durante i laboratori. Con ​Azzurra D’Agostino, Evelina De Signoribus, Renata Morresi, Eleonora Del Sorbo (e altri), interverrà il Garante ​Andrea Nobili ​e la dirigente scolastica Elisabetta Micciarelli. L’ingresso sarà gratuito.

Dopo il ​Rifocillo del poeta ​alle ore 20.15 al Bar Conero (10 euro, prenotazioni 320.1830461) alle ​ore 21.45 si partirà per l’​escursione poetica con Fabio Franzin ​e Azzurra D’Agostino. ​Una ​passeggiata notturna, incollaborazione con ​Forestalp​, per i sentieri del Monte Conero (si consigliano scarpe comode e una pila). Posti limitati: escursione 8 euro/rifocillo del poeta + escursione poetica 15 euro – prenotazioni 320.1830461 entro il 14/6.

Giovanna Cristina Vivinetto

Sabato 16 giugno ​la giornata, al FARgO Bar​, è dedicata a Le Marche della Poesia ​con alcune tra le più significative voci poetiche marchigiane, tra cui Fosco Giannini, ​presentato da ​Antonio Luccarini, e ​Nadia Mogini, presentata da ​Anna Elisa De Gregorio (ore 18.30). A seguire ​Cecilia Monica ​presenta “Olfactorium” (Pequod, 2018) di Moira Egan (ore 19.30): con questi nuovi versi, la poetessa americana conduce il lettore attraverso viaggi olfattivi speziati dal sontuoso linguaggio dell’arte, della poesia e della tradizione profumiera. Insieme a Egan ci sarà ​Damiano Abeni per l’incontro ​Il traduttore e il suo doppio​. Il maggior traduttore italiano degli ultimi americani si interroga, in versi, sulla funzione deformante e cognitiva del linguaggio poetico e sulla traduzione come arte performativa. Dopo il rifocillo del poeta al FARgO bar a cura di ​Mi rancho (prenotazioni 320.1830461), alle ore 21.30 Renata Morresi presenta ​Lella De Marchi in “Paesaggio con ossa” (Arcipelago Itaca, 2017) e alle 22 ci sarà la presentazione della collana Lyra Giovani diretta da Franco Buffoni con due esordi originali: “Vera deve morire” dell’italo albanese Julian Zhara​, ​sospeso tra nostalgia della lingua madre e un’autentica ossessione per la metrica italiana e “Dolore minimo” di ​Giovanna Cristina Vivinetto​, prima poeta transessuale italiana. Ingresso gratuito.

Ron Padgett

Domenica 17 giugno ​alle 18.45, al Lazzabaretto della Mole Vanvitelliana, ​Andrea Franzoni presenta ​“After Lorca” di ​Jack Spicer (Gwynplaine, 2018), ​prima traduzione italiana del capolavoro del poeta Jack Spicer per la collana Argo. La traduzione di “After Lorca”, a opera di Andrea Franzoni e curata da Fabio Orecchini per la collana ​Argo​, è la prima in Italia. Interviene il poeta e critico statunitense Paul Vangelisti. In collaborazione con Arci Ancona. ​Ingresso gratuito.

Alle ​19.45 il Reading di ​Ron Padgett, uno degli ospiti più attesi del Poesia festival alla Mole Vanvitelliana di Ancona. Il pluripremiato poeta newyorchese, noto in Italia come autore di tutte le poesie del film “Paterson” di Jim Jarmusch, presenta la sua prima raccolta pubblicata in italiano, in esclusiva per il festival, nella collana “La Punta della Lingua” di Italic Pequod. Traduzione di Damiano Abeni. A seguire alle 21.30 presso l’Arena Cinema della Mole Vanvitelliana Ron Padgett presenterà il film ​Paterson​ di Jim Jarmusch (Usa, 2016) (V.o. sub ita). In collaborazione con Arci Ancona – ingresso 4 euro.

CHIAMATA ALLE ARTI​: Nie Wiem cerca volontari per la realizzazione del Poesia Festival. Riunione giovedì alla Casa delle Culture. Tutti coloro interessati a collaborare possono scrivere a lapuntadellalingua@niewiem.org​ ed entrare a far parte dello staff dei volontari.

La tredicesima edizione della Punta della Lingua, organizzata dall’associazione Nie Wiem (direzione artistica ​Luigi Socci e ​Valerio Cuccaroni​), proseguirà dal 2 all’8 luglio con 30 eventi e oltre 50 ospiti italiani e internazionali ad Ancona, al parco del Conero e nei luoghi leopardiani con letture, performance, film, concerti e facebook poetry.