Incontri ed eventi nel weekend: cosa fare a Senigallia e dintorni

Diverse le iniziative in programma nei comuni della vallata del Misa e Nevola: eccone alcune tra presentazioni di libri e proiezioni di film

Il municipio del Comune di Senigallia con lo striscione per Giulio Regeni
Il municipio del Comune di Senigallia con lo striscione per Giulio Regeni

SENIGALLIA – Ricco di eventi il lungo weekend nei comuni della valle del Misa. Si inizia oggi, giovedì 24 gennaio, con la presentazione de “A futura memoria: la miseria, l’ingiustizia e il mare”. Il libro di Alessandro Barucca detto Lissa, pescatore, bagnino, operaio, verrà presentato alla biblioteca Antonelliana di Senigallia, alle ore 17.30, e il pomeriggio seguente al circolo Fratelli Bandiera del Ciarnin (lungomare Da Vinci), alle ore 18.

Venerdì 25 si terrà poi l’incontro organizzato dalla Società Filosofica Italiana – Sezione di Ancona dal titolo “Il Neoliberalismo e la sfida del Multiculturalismo”. Alle ore 17, presso i locali della Biblioteca Comunale “Luca Orciari” a Marzocca di Senigallia, in via Campo Sportivo, si terrà il dibattito con il dott. Michele Della Puppa. L’iniziativa rientra nella serie di incontri “Dove va la filosofia occidentale in rapporto con altre culture?”.

Il 25 gennaio sarà anche l’occasione per ricordare Giulio Regeni, un ricercatore italiano sequestrato e trasferito in uno o più centri di detenzione senza poter avere contatti col mondo
esterno, per essere poi sottoposto nei giorni successivi a feroci torture e assassinato.

La locandina dell'evento per ricordare Giulio Regeni
La locandina dell’evento per ricordare Giulio Regeni

La Scuola di Pace “V. Buccelletti” del Comune di Senigallia aderisce all’iniziativa nazionale promossa da Amnesty International #3annisenzagiulio. Il ritrovo è alle ore 19 in piazza Saffi per poi proseguire verso piazza Roma, dove alle 19.41 in contemporanea con decine di altre
piazze italiane verranno accese le candele per ricordare la sparizione di Giulio.

Una foto della serata evento a Montemarciano per ricordare Alessandro Gnesi
Una foto della serata evento a Montemarciano per ricordare Alessandro Gnesi

A Montemarciano è stata organizzata una serata evento per ricordare Alessandro Gnesi, già dipendente del Comune di Montemarciano, sportivo e viaggiatore appassionato, morto il 28 gennaio 2017 durante un’escursione sul Monte San Vicino. A due anni dalla scomparsa il Comune di Montemarciano lo ricorderà venerdì 25 gennaio alle ore 21 presso il Teatro “Alfieri” con una serata a lui dedicata dal titolo “Sulle orme di Alessandro”, a cura di Sandro Gregorini, suo collega e amico. Saranno proiettate le fotografie dei 12 viaggi compiuti, accompagnate dalla lettura di brani estratti dai relativi taccuini di viaggio, con le voci di altrettante persone da sempre legate ad Alessandro da sentimenti di affetto e amicizia. Ingresso libero.

La locandina del film "Fuori centro"
La locandina del film “Fuori centro”

Al cinema Politeama di Fano, venerdì 25 gennaio alle 20,30, ci sarà l’anteprima del film Fuori centro, il progetto nato all’interno del Centro Socio-Educativo L’Aquilone di San Filippo sul Cesano del Comune di Mondavio gestito dalla Cooperativa Casa della Gioventù di Senigallia. Il documentario, per la regia di Sandro Fabiani, parla del lavoro di integrazione per affermare l’importanza della diversità come ricchezza, della libertà e del sogno come valori assoluti, imprescindibili e appartenenti ad ognuno. La stesura della sceneggiatura è stata fatta direttamente con i ragazzi del Centro che hanno raccontato i loro sogni, i loro desideri che corrispondono a ciò che per noi è la normalità, la vita quotidiana: avere un fidanzato, vivere e muoversi in autonomia, passare una serata in discoteca. Dopo la prima, la visione sarà replicata a sabato 26 gennaio, alle ore 18:30, e domenica 27 gennaio, alle ore 16:30, sia al cinema Politeama di Fano che al cinema Gabbiano di Senigallia.

Ostra Vetere si prepara – confidando nel clima – per l’appuntamento annuale di “Montenovo in festa” ormai giunto alla sua ventunesima edizione. L’evento, a ingresso libero, si svolgerà nei giorni della “merla” dal 25 al 27 gennaio, con animazione in piazza e per le vie del paese. Organizzata dalle associazioni locali con il supporto dell’Amministrazione comunale, la manifestazione, oltre a contenere intrattenimenti, vuole promuovere il territorio e le sue peculiarità enogastronomiche e tradizionali, la storia, la cultura e i prodotti tipici locali.

Gino Bartali al centro dell'incontro a Corinaldo
Gino Bartali al centro dell’incontro a Corinaldo

A Corinaldo si terrà sabato 26 gennaio, alle ore 11:30, l’incontro degli allievi e docenti della scuola media di Corinaldo “Guido degli Sforza” con Paolo Mirti, autore del racconto teatrale “Nuvole-Da Firenze ad Assisi con la libertà nascosta nella bicicletta di Gino Bartali”. Lo stesso racconto verrà poi messo in scena il 26 aprile 2019 al teatro Goldoni (ingresso gratuito), racconto interpretato da Stefano Venarucci con commento musicale di Giuseppe Barbaro. L’iniziativa è stata organizzata tra le celebrazioni del Giorno della Memoria.

Sempre sabato 26 gennaio, alle ore 18, si terrà alla Biblioteca comunale di Trecastelli, presso il Villino Romualdo di Ripe, la presentazione del libroBrodetto ottobrino, consommé di carotine – Diario della prigionia di Mario Bianchini”. L’incontro è organizzato in occasione della Giornata della Memoria 2019. Dopo i saluti istituzionali interverranno Catia Ventura, editrice del libro, e l’autore Luigi Maria Bianchini. Il volume è il diario di prigionia del ventitreenne Mario Bianchini, tenente romano della Guardia alla Frontiera che, poco dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, è fatto prigioniero col suo plotone e gli altri uomini del presidio, compresi i superiori.