Alle Muse The Thread del coreografo britannico Russell Maliphant

L'1 e il 2 marzo diciotto ballerini in scena ad Ancona per raccontare il mito di Teseo e del Minotauro, sulle musiche del premio Oscar Vangelis

The Thread
Al Teatro delle Muse di Ancona lo spettacolo di danza "The Thread"

ANCONA – Al Teatro delle Muse di Ancona in anteprima The Thread, diciotto danzatori in scena per raccontare il mito di Teseo e del Minotauro.
Evento in programma in seno alla Stagione di Danza 2018-2019 in corso, si terrà l’1 e il 2 marzo, alle ore 20.45.
La regia e la coreografia sono del visionario Russell Maliphant, le musiche dell’artista greco di fama mondiale Vangelis, vincitore di un Oscar nel 1982 per la colonna sonora del film Momenti di gloria.
The Thread avrà poi la prima mondiale a Londra, dal 15 al 17 marzo.

Lo spettacolo di danza "The Thread"
Lo spettacolo di danza “The Thread”

Il pluripremiato coreografo britannico Russell Maliphant, uno degli artisti più interessanti della sua generazione, mette in scena uno spettacolo di danza che si ispira al mito di Teseo e il Minotauro. The Thread (“Il Filo”) è la linea che corre attraverso il tempo e connette il presente al passato: dai Tempi Antichi all’Era Bizantina, dall’abissale oscurità del Medioevo ai Tempi Moderni e al futuro che deve ancora venire. Chiusi nella realtà delle nostre frenetiche vite, tutti i problemi ci sembrano insormontabili e diventano i nostri personali “Minotauri”. Ci dimentichiamo di respirare. Ma poi inciampiamo su un qualcosa che sembra non avere né capo né fine. Siamo costretti a fermarci, a respirare e improvvisamente tutto ci sembra più chiaro e il labirinto della nostra mente si dipana. Tutto sembra avere un senso: il Minotauro non esiste. Non è mai esistito. Ma “il Filo” (“the Thread”), la linea della vita, esiste. Tutto quello che dobbiamo fare è avere fiducia e lasciare che “il Filo” ci riporti alla luce.

The Thread
Lo spettacolo di danza “The Thread”

La performance è accompagnata dall’esplosione elettronica delle musiche composte da Vangelis e supportata e dal disegno luci di Michael Hulls e dai costumi di Mary Katrantzou.
Lo spettacolo è coprodotto da Lavris, Teatro Megaron di Atene, Sadler’s Wells di Londra, in collaborazione con Marche Teatro. Il concept è di Georgia Iliopoulou.

Costo: intero 15 € (fuori abbonamento) – ridotto 10€ (prezzo riservato agli abbonati).

Il cartellone di danza delle Muse si chiude il 21 marzo con Aterballetto in Tempesta, coreografia di Giuseppe Spota e musiche originali di Giuliano Sangiorgi.