Tiro Libero, le Marche al cinema in una storia di sport e solidarietà

L’accoppiata marchigiana formata dal regista Alessandro Valori e dall’attore (e regista) Simone Riccioni torna al cinema mettendo al centro il territorio. Il Film è nelle sale cinematografiche dal 21 settembre

Le Marche protagoniste al Cinema. È in sala dal 21 settembre Tiro Libero, film girato nella Regione Marche che fa scoprire le località di Macerata, Civitanova Marche, Montegranaro, Recanati e il Parco del Conero.

Dopo Come Saltano i Pesci l’accoppiata marchigiana formata dal regista Alessandro Valori e dall’attore (e regista) Simone Riccioni torna al cinema mettendo al centro il loro territorio. Non a caso Tiro Libero è prodotto dalla “marchigianissima” Rainbow di Iginio Straffi, (il papà delle Winx), e da Linfa Crowd 2.0.

Il racconto di Tiro Libero è una storia di coraggio, sport e solidarietà e relazioni inaspettate che vedono protagonista Dario (Simone Riccioni), campione di una squadra di basket marchigiana di alto livello, acclamato dai fan e pieno di sé. Quando un evento lo costringerà ad allenare la squadra di basket di un gruppo di ragazzi in carrozzina la sua esistenza “dorata” verrà sconvolta.

Nel cast oltre a Simone Riccioni troviamo Antonio Catania, Maria Chiara Centorami, Biagio Izzo, Paolo Conticini, Samuele Sbrighi, Marianna Di Martino, Jacopo Barzaghim Carlton Myersm Carlo Recalcati, Luca Vitali, Pier Giorgio Bellocchio e Nancy Brilli.

Tratto dall’omonimo romanzo di Simone Riccioni e Jonathan Arpetti l’identità di Tiro Libero è strettamente legata ai luoghi in cui è stato realizzato. Come dichiarato da Simone Riccioni – il quale ha anche prodotto il film – l’idea del soggetto è stata concepita pensando proprio alle Marche, al suo spirito di solidarietà e cooperazione che è stato messo ancora una volta in risalto dopo i tragici eventi sismici.

Ecco il trailer di Tiro Libero