Coco, il film su famiglia e ricordi della Disney Pixar

Pieno di colori e caldo piacere visivo, un intrattenimento gradevole che allieta senza entusiasmare

Coco
Immagine del film "Coco" (Foto: Disney Pixar)

Pieno di colori e caldo piacere visivo, Coco è il nuovo film di Natale della Disney Pixar, una storia che guarda con affetto a tematiche come tradizioni culturali, famiglia, vita e morte. Dal 28 dicembre al cinema, da qualcuno è stato paragonato alla precedente delizia targata sempre Disney Pixar, Inside Out, ma Coco non ne uguaglia l’acume e la genialità delle esemplificazioni visive di concetti sommi. Film per famiglie, rispetto a Inside Out rivolge lo sguardo più ai piccoli che ai grandi.

Ambientato nel Messico dei mariachi, delle note allegre, delle grandi esplosioni vitali, ha per protagonista Miguel, un bambino che ha nel sangue la musica, ma che deve reprimere la sua passione a causa di un atavico veto famigliare. Miguel ha 12 anni ed è un aspirante cantante e chitarrista autodidatta, che sogna di seguire le orme del suo idolo Ernesto de la Cruz, il musicista più famoso nella storia del Messico. Ormai da generazioni, però, la musica è severamente proibita nella famiglia di Miguel. Molti anni prima, la sua trisnonna e il suo trisnonno si trovarono in un vicolo cieco: lei desiderava allevare la sua famiglia insieme al marito nel paesino di Santa Cecilia, ma lui non era intenzionato a mettere da parte il proprio sogno e così abbandonò la famiglia per diventare un musicista. Tramandato di generazione in generazione, il divieto di fare musica stabilito dalla trisnonna Mamá Imelda viene ancora mantenuto con severità, purtroppo per Miguel. Spinto dall’ardore per la musica, le sue azioni impulsive proiettano Miguel nella Terra dell’Aldilà durante il Día de Muertos. Vivace e variopinto mondo parallelo, è abitato da generazioni e generazioni di persone che molti anni fa lasciarono la Terra dei Vivi.

Diretto da Lee Unkrich (già autore di Toy Story 3 – La Grande Fuga) e co-diretto da Adrian Molina (story artist di Monsters University), Coco è una storia universale incentrata sull’amore duraturo che lega i membri di una famiglia. C’è un profondo omaggio al Día de Muertos e alla cultura messicana. Un cartone animato incentrato sulla celebrazione del nostro passato anche mentre stiamo guardando al futuro e mentre inseguiamo i nostri sogni. Un piacevole intrattenimento per le feste natalizie, che a volte si lascia andare a momenti prevedibili e poco ritmati, ma sa comunque scaldare quanto basta.

Ecco il trailer di Coco: