Diete miracolose e abitudini alimentari, i consigli dell’esperto

Il biologo nutrizionista Gabriele Bordoni invita a riscoprire l'essenza della parola "dieta", che è di origine greca (diaita) e vuol dire "abitudine, modo di vivere". «Non stiamo parlando di un un periodo più o meno esteso di restrizioni alimentari quindi, ma di continuità e conoscenza del cibo», dice

dieta

Dieta mediterranea, dieta proteica, dieta vegetariana e chi più ne ha, più ne metta. I chili in più non si possono nascondere in spiaggia, ecco perché queste “soluzioni” diventano un appiglio con l’estate. Indipendentemente dal loro nome, l’importante è che siano diete miracolose ma ci fanno bene o hanno dei rischi? Ne abbiamo parlato con il biologo nutrizionista Gabriele Bordoni.

Gabriele Bordoni
Il biologo nutrizionista Gabriele Bordoni

«Penso che il vero miracolo sia riscoprire e vivere l’essenza della parola dieta. La stessa è da ricondursi al greco (diaita): abitudine,
modo di vivere. Non stiamo parlando di un un periodo più o meno esteso di restrizioni alimentari, il suo significato originario mette in luce il vero significato della parola, sottolineando la continuità, l’abitudinarietà, l’ordine, l’armonia del nostro comportamento alimentare. Non restrizioni ma conoscenza del nostro cibo. Oggi invece, in ogni rivista, in tanti libri, in televisione si grida al miracolo creando sempre più illusioni e confusione. I rischi delle diete miracolose sono direttamente legati al fatto che le stesse non esistono. La persona ormai disperata, che salta da una dieta all’altra da anni, ci si affida col risultato di collezionare l’ennesimo fallimento che farà inesorabilmente aumentare i sensi di colpa ed abbassare la già flebile autostima».

dieta pesoLa velocità è la parola d’ordine di queste diete, perdere molto peso tanto rapidamente fa bene?
«Non siamo programmati per perdere peso perchè ci siamo evoluti in restrizione calorica costante. In parole povere fino
ad un recente passato il cibo poteva non esserci tutti i giorni quindi siamo geneticamente pronti ad affrontare periodi di
carestie. Oggi questo problema per la maggior parte della popolazione mondiale non esiste più anzi, di cibo ne abbiamo in abbondanza. Se all’aumento esponenziale della disponibilità di cibo affianchiamo la caduta verticale della spesa energetica da attività fisica ecco che capiamo perchè l’argomento dieta va tanto di moda! Perdere peso velocemente è illusorio perchè sovente la perdita è di liquidi e non di adipe col risultato che spessissimo tutti quei chili persi si riacquisteranno con gli interessi nel breve periodo di tempo. Perdere peso velocemente inoltre può portare a problemi del sistema epato-renale e carenze di vitamine e sali minerali».

Altra caratteristica di queste diete sono le bibite in sostituzione dei pasti. Cosa celano in realtà queste bevande?
«Circa i pasti sostitutivi stile “beveroni” sottolineo l’aspetto che ritengo più importante: a prescindere di quella che sia la composizione, solitamente delle vere e proprie bombe proteiche, il punto focale sta nell’alto potere diseducativo che le stesse hanno. Mi chiedo e vi chiedo: quanto tempo potremmo andare avanti cenando con la cannuccia?»