Truffe on line, come fare acquisti sicuri in rete: il decalogo della sicurezza nel web

Ecco alcuni consigli che la Polizia Postale fornisce per chi vuole acquistare i regali on line: l'offerta troppo bassa non è sempre un'occasione

Polizia Postale
Polizia Postale

Frodi e rischi negli acquisti in rete sono sempre più comuni, dato anche l’aumentare delle persone che comprano on line prodotti per sé e per gli altri, da regalare. Proprio in occasione delle festività natalizie e del capodanno, lo shopping online cresce enormemente e con esso anche la possibilità di incappare in truffe. Per questo la Polizia postale ha diramato alcuni consigli per evitare brutte sorprese, soprattutto quando ci si prepara per comprare regali o prenotare la casa delle nostre vacanze.

Sì, perché incappare in truffe on line mentre si sta comprando un regalo dà fastidio oltre alla perdita del bene e del denaro, cadere nelle trappole nel web mentre si cerca una vacanza, ha un sapore ancora più amaro. Si tratta di indicazioni utili soprattutto a chi ha poca dimestichezza con gli acquisti on line ma anche a chi non è un vero esperto di informatica.

Una delle truffe on line più comuni è quella per la scelta della casa per la propria vacanza: si cercano gli annunci on line su siti che reputiamo affidabili e si contatta il locatario. Questi “sposta” la trattativa in sede privata, comunica le coordinate bancarie su cui effettuare il pagamento magari da più indirizzi mail. La “trappola” è proprio qui: sfuggendo alle verifiche del sito di affitti, l’inserzionista si fa effettuare il pagamento mediante la ricarica di una carta prepagata e il tanto sospirato riposo, magari legato a un’ottima occasione, sfuma lasciandoci l’amaro in bocca e senza il denaro. Oltre al danno, quindi, anche la beffa.

Ecco una breve guida, specie di decalogo per sfuggire alle trappole nascoste nella rete.

  1. Innanzitutto operare in sicurezza per gli acquisti on line, utilizzando sistema antivirus e browser aggiornati, in modo da essere meno vulnerabili.
  2. Preferire siti certificati: diffidate di offerte troppo basse sparse nella rete o perlomeno controllate con altri siti, magari quelli ufficiali che offrono non solo la garanzia di serietà.
  3. Verificare durante l’acquisto on line che sia presente nella barra dove si digitano gli indirizzi o il simbolo del lucchetto chiuso o la sigla “https”: indicano che i tuoi dati sono al sicuro perché criptati.
  4. Verificare che si tratti di un vero negozio, controllando i riferimenti (numero di Partiva IVA, telefono fisso, indirizzo fisico, ecc. Chi non li ha, potrebbe voler rimanere non rintracciabile.
  5. Quando si acquista tramite smartphone o tablet, meglio utilizzare le app ufficiali dei negozi online per evitare cloni che mirano a catturare i nostri dati e le nostre password.
  6. Informarsi prima degli acquisti leggendo commenti, recensioni e feedback degli altri acquirenti in siti e forum: mai come in questo caso il passaparola può essere davvero utile.
  7. Occhio al phishing e allo smishing: mail e sms ci vogliono spesso portare a cliccare su determinati link che non sempre sono sicuri. Nessuno vi chiede di cliccare con urgenza su link o di inserire dati su siti che non abbiano il nome ufficiale. Anche la presenza di alcuni errori può essere un indice che siamo di fronte a una minaccia.
  8. Utilizzare soprattutto carte ricaricabili, accreditarci solo i soldi che servono per l’acquisto e non divulgare ulteriori dati oltre al numero della carta prepagata, alla data di scadenza della carta e all’indirizzo per la spedizione della merce.
  9. Una spedizione tracciata e assicurata è sempre una garanzia, anche se costa qualcosa in più.
  10. Occhio ai siti o annunci che non menzionano alcuna condizione per l’assistenza o che non offrono garanzie per resi.

Un ultimo consiglio non è strettamente tecnico ma ha un’utilità più sociale e ci permettiamo di darlo noi della redazione di Centropagina.it: denunciate sempre quello che vi accade. Non lamentandovi sui social network ma con una vera denuncia formale. Solo così possono partire le indagini, si possono acciuffare i truffatori ed evitare che altre persone finiscano nella trappola delle truffe on line. Come? Basta seguire la procedura per la denuncia via web sul sito della Polizia postale.
Ora non resta che farvi i nostri migliori auguri per uno shopping sicuro e per un buon Natale!