Sabelli e Trevisanalat al Marca di Bologna

«Oggi nel comparto delle mozzarelle da tavola in Italia siamo il primo gruppo a proprietà italiana: tra gli obiettivi 2018 c’è il potenziamento nella grande distribuzione», dicono Angelo Galeati e Simone Mariani, gli amministratori delegati

Angelo Galeati e Simone Mariani
Angelo Galeati e Simone Mariani

ASCOLI PICENO – Primo appuntamento dell’anno per il gruppo Sabelli (Sabelli Spa, Trevisanat ed Ekolat), che sarà tra gli espositori di Marca, la fiera dedicata alla private label in programma a Bologna il 17 e 18 gennaio (Pad. 22 Stand B/48 – C/49). Si tratta della seconda partecipazione alla manifestazione da quando Sabelli Spa ha acquisito la Trevisanalat, dando vita al secondo maggiore polo produttivo di mozzarella da tavola in Italia.

Sabelli Spa si affaccia al nuovo anno con risultati economici e produttivi positivi: il 2017 si è chiuso con un fatturato di 80 milioni di euro e con una crescita del 10% a valore e del 5% a volume. Per quanto riguarda Trevisanalat, la crescita è stata del 10% a valore e del 5% a volume: l’azienda di Resana (TV) ha raggiunto un fatturato di 55 milioni di euro. «Anche il 2017 ha confermato il trend di crescita degli ultimi anni per Sabelli Spa e Trevisanalat – commentano Angelo Galeati e Simone Mariani, Amministratori Delegati del gruppo Sabelli –. Oggi nel comparto delle mozzarelle da tavola in Italia siamo il primo gruppo a proprietà italiana: tra gli obiettivi 2018 c’è il potenziamento della nostra posizione come partner della grande distribuzione, forti dell’aumento della capacità produttiva e del know how tecnologico delle fasi di lavorazione e confezionamento».

«Marca 2018 è un’occasione importante per il gruppo marchigiano, che si presenta a buyer e operatori della grande distribuzione come uno dei principali player nel comparto italiano delle mozzarelle, con una quota di mercato a volume del 12%. Sabelli Spa di Ascoli Piceno, una delle maggiori aziende italiane a conduzione familiare, vanta infatti un’esperienza pluridecennale nella produzione di formaggi freschi di qualità», spiega in una nota l’azienda. L’acquisizione di Trevisanalat e della slovena Ekolat, nel novembre 2016, ha consolidato la posizione del gruppo come partner per la grande distribuzione, sia in Italia che all’Estero, grazie al know how tecnologico, alla capacità produttiva e al vantaggioso rapporto qualità prezzo garantito dall’azienda veneta.

Con 123.000 tonnellate di latte fresco lavorato all’anno, 3 siti produttivi e 451 dipendente e collaboratori, il gruppo Sabelli è una realtà consolidata nel mercato dei formaggi freschi di qualità e leader di mercato nei segmenti burrata e stracciatella. È stata fondata nel 1921 e trasferita ad Ascoli Piceno nel 1978.