Passeggeri protagonisti con il tassista della movida

In occasione del compleanno, Marco Silvestri ha esposto le innumerevoli foto che si è scattato con i clienti del suo disco-taxi, che tutte le sere accompagna nei locali in piena sicurezza

Marco Silvestri, alias Marco Taxi (foto di Andy Wall))
Marco Silvestri, alias Marco Taxi (foto di Andy Wall))

JESI – Mille e cinquecentoventi foto in mostra. È il regalo con cui Marco Silvestri ha voluto omaggiare i clienti del suo disco-taxi, che, principalmente nei fine settimana, accompagna nei locali in piena sicurezza. Per festeggiare il compleanno, infatti, “Marco Taxi” – il nome con il quale il tassista jesino è conosciuto – ha voluto esporre al Man Cave di Jesi, ieri pomeriggio (12 novembre), gli innumerevoli selfie scattati con i passeggeri che si sono affidati a lui per recarsi nei luoghi del divertimento notturno. Un mezzo che ha trasportato, oltre ai dj più famosi al mondo, diversi personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo, da Bebe Vio a Nina Zilli.

«Avevo tantissime foto e mi è venuta questa idea, sono davvero contento che le persone abbiano apprezzato – spiega Marco Taxi -. Ho pensato che sarebbe stato bello metterle in mostra, un modo artistico per ringraziare tutti coloro che si sono affidati a me. Molti miei clienti sono passati a farmi gli auguri e a vedere l’esposizione, che ha attirato pure chi non mi conosceva». Per un giorno, insomma, i passeggeri sono diventati i protagonisti della serata.

Ma le idee non finiscono qui: «Stiamo lavorando a un grande evento a Jesi per il 16 dicembre, legato al mondo dei motori e ovviamente interconnesso alla figura di Federico II – annuncia Silvestri -. A breve forniremo tutti i dettagli dell’iniziativa».

Il tassista jesino è anche l’ideatore del Boiler Taxi, un esclusivo dj set in movimento, “racchiuso” nel suo abitacolo ma, grazie al web, in grado di raggiungere migliaia di potenziali fruitori. Un altro modo per rendere i passeggeri co-protagonisti.