Osimo Stazione, il comitato chiede più sicurezza

Dopo gli ultimi fatti di cronaca, il comitato per la salute e l'ambiente di Osimo Stazione chiede più sicurezza a tutto tondo per la frazione. Lo farà durante un incontro in programma martedì 26 giugno

Osimo Stazione

OSIMO – Dopo l’ennesimo incidente martedì scorso, 19 giugno, lungo la statale 16 che attraversa Osimo Stazione, dove una 39enne è stata falciata da un’auto dopo essere scesa dal bus, il comitato per la salute e l’ambiente della frazione grida all’emergenza sicurezza. «A garantire la sicurezza dei pedoni chi ci pensa? Il Comune utilizzi i proventi ricavati dalle sanzioni amministrative per il miglioramento di sicurezza e viabilità delle nostre strade – dicono -. Parliamo tanto di mobilità sostenibile e poi abbiamo una rete viaria non all’altezza di chi la attraversa. A Osimo Stazione, come in altre parti della città, camminare sulle strisce non è affatto sinonimo di un passaggio privo di pericoli. Occorre mettere in piedi un piano programmatico sulla sicurezza mappando le situazioni di maggior pericolo tenendo conto del tasso di incidentalità per poi stilare una scala di priorità per raggiungere gli standard di sicurezza. L’apertura del ponte sull’A14 migliorerà un po’ la situazione ma non sarà determinante».

C’è anche preoccupazione da parte dei residenti dopo i recenti fatti di cronaca che hanno minato la sicurezza, dai piccoli atti vandalici al campetto all’arresto del rom sorpreso giovedì 20 mentre infrangeva tutti i vetri della pensilina della fermata degli autobus di linea lungo la statale 16, utilizzando il paletto di sostegno del segnale ettometrico precedentemente sradicato da terra.

Anche per questo motivo il comitato ha organizzato un incontro in programma martedì 26 alle 21.15 al bar della Stazione per parlare di viabilità e sicurezza.

Il capogruppo del Pd Giorgio Campanari ha fatto sapere: «Venerdì 22 giugno è stato fatto il punto della situazione in Comune alla presenza del sindaco, dell’assessore alla Viabilità e del comandante della Polizia Locale. La volontà di tutti è risolvere in maniera definitiva il problema e per fare questo servono scelte importanti, non semplici. Con la realizzazione della rotatoria l’intenzione è mandare il traffico pesante su una strada alternativa per toglierlo dal centro della frazione. Inoltre è stato individuato un grande parcheggio che possa dirottare parecchie auto dalla statale in modo da poter mettere in sicurezza definitiva gli attraversamenti pedonali. Un’altra importante soluzione è quella di programmare investimenti che saranno messi in campo a breve e che miglioreranno la situazione come, ad esempio, il potenziamento della segnaletica attuale che sarà aumentata e resa più visibile. Anche in questo caso ci sono idee innovative che sono già sul tavolo e per le quali si sta lavorando senza sosta».