Tombolini: «Tanti turisti a Numana, potenziato il trasporto pubblico»

In attesa della tradizionale cerimonia dell'Assunta, il sindaco di Numana traccia un bilancio positivo della stagione estiva in corso: «Tantissime le persone che hanno partecipato agli eventi gratuiti»

Numana

NUMANA – Manca poco a Ferragosto e Numana si prepara a vivere la tradizionale cerimonia religiosa dell’Assunta. Il 14 agosto alle 5.15 in Piazza Nuova ci sarà il Concerto all’alba con il musicista Marco Santini, accompagnato dal coro delle voci bianche dell’ISCGC di Osimo. Ospite d’onore come sempre lo straordinario jazzista di fama mondiale Franco Cerri. Alla sera alle 21 presso il porticciolo turistico ci sarà invece la processione della Santa Vergine che sorge dal mare, dopodiché il Cardinale Edoardo Menichelli celebrerà la Santa Messa nel piazzale del porto. A seguire lo straordinario spettacolo pirotecnico. La giornata del 14 agosto si inserisce in un cartellone estivo ricco di eventi, che varia dall’arte al teatro, dalla musica all’enogastronomia.

Gianluigi Tombolini, sindaco di Numana

Sindaco Gianluigi Tombolini, un suo personale bilancio sulla stagione estiva che sta per concludersi?
«La stagione sta andando molto bene e, anche grazie al bel tempo, gli spettacoli e le varie iniziative hanno visto la partecipazione di tantissime persone. In questo periodo ci sono molti turisti, i locali e gli alberghi sono pieni, e addirittura alla sera abbiamo potenziato il trasporto pubblico gratuito. Migliaia sono le richieste di informazioni allo Iat (Ufficio informazione e accoglienza turistica) e le visualizzazioni alla App per conoscere la posizione dei bus».

Qual è il turista tipo che trascorre le vacanze a Numana?
«In particolare sono le famiglie e le coppie che scelgono Numana, una località tranquilla dove la movida tende a terminare verso la mezzanotte e mezzo. È una zona di riposo e divertimento, cerchiamo di equilibrare bene questi due ingredienti. Quest’estate comunque c’è un turismo differente: le vacanze sono più corte e le persone rimangono per una settimana o quattro giorni. Sono sempre meno frequenti i soggiorni lunghi».

Numana

Quest’estate avete organizzato un calendario degli eventi ricchissimo, con un numero maggiore di appuntamenti rispetto al 2016.
«In totale 107 eventi gratuiti, grazie agli sponsor locali, e abbiamo deciso di dislocarli nelle varie location del paese, come piazza del Santuario a Numana, la piazzetta degli Svarchi e piazza Miramare a Marcelli. Un cartellone fitto, con eventi diversificati tra loro. Alla fine di giugno c’è stata la Notte Rossa con spettacoli di burlesque, pole dance e tango, mentre il 5 agosto il Gran galà della Danza. Fino al 25 agosto continuerà la rassegna “Smile Numana” con le promesse del mondo della comicità e del cabaret; il 14 agosto dopo la processione in mare e la messa ci sarà lo spettacolo pirotecnico. A differenza degli anni scorsi quando i fuochi d’artificio venivano lanciati dalla collina o dalla spiaggia, saranno sparati direttamente dal mare. Il 19 agosto sarà invece la volta della “Notte blu dei bambini”, in concomitanza con i festeggiamenti per la Bandiera blu».

Quali sono state le misure messe in campo per abbattere il traffico veicolare privato diurno e notturno e ridurre l’inquinamento?
«Innanzitutto il trasporto pubblico che, grazie ai proventi della tassa di soggiorno, quest’estate è gratuito come lo scorso anno. I turisti e i residenti possono usufruire di quattro linee diurne e una notturna che collegano il centro con il lungomare e con Marcelli-Svarchi e Taunus fino ad arrivare al confine con Porto Recanati. Presente anche la linea bisettimanale Marcelli – Numana – Portonovo e il minibus elettrico che a richiesta collega il centro del paese alla Torre e alla Spiaggiola. Queste linee sono molto utilizzate, tant’è che in questi giorni abbiamo potenziato le corse serali. Ogni sera turisti e residenti possono usufruire di due bus navetta gratuiti. Anche al concerto all’alba del 14 agosto è previsto il trasporto pubblico gratuito dalle 4.30 di mattina, in modo da permettere alle persone di partecipare allo spettacolo e di non utilizzare l’auto. Inoltre dal 12 luglio abbiamo introdotto il senso unico nel lungomare regolato dai varchi elettronici che garantisce una corsia preferenziale al trasporto pubblico. È chiaro che tutto ciò non basta e infatti nella variante al piano regolatore abbiamo inserito la realizzazione di nuovi parcheggi».

Marcelli

La viabilità e le aree di sosta sono infatti due punti cardine della variante al Prg.
«I mezzi rilevati in transito giornaliero in entrata ed uscita a Numana nel periodo estivo sono circa 63.500 e lo studio evidenzia come l’attuale viabilità del lungomare sia il sistema ottimale per risolvere le criticità della litoranea. Inoltre l’obiettivo è individuare ulteriori parcheggi di tipo reversibile e a basso impatto ambientale. In tutto saranno cinque o sei le nuove aree di sosta, dalla zona del Numana blu al Santa Cristiana. In questo modo cerchiamo di evitare la caccia al parcheggio e i turisti e i residenti potranno vivere più tranquillamente».

In futuro ci saranno delle piste ciclabili?
«Legato alla viabilità c’è il progetto, che verrà presentato contestualmente al piano particolareggiato delle spiagge, del nuovo lungomare. Un restyling per rendere il lungomare meno caotico, con passaggi al mare pedonali e la realizzazione di una pista ciclabile che dal Musone arrivi fino al porto. Alcuni tratti della pista saranno sul lungomare e altri nell’entroterra».

Nella variante c’è anche la rigenerazione urbana di Marcelli. Cosa è previsto?
«L’obiettivo è consentire una graduale rigenerazione attraverso la delocalizzazione della discarica, attualmente situata in pieno centro abitato, nella più lontana e discreta area industriale e la realizzazione di un polmone verde dietro l’area di servizio tra Marcelli e il Taunus, al posto della discarica. Questo polmone verde sarà caratterizzato da una cittadella sportiva, comprensiva di un nuovo campo da calcio e un nuovo campo da tennis, percorsi vita e parchi pubblici attrezzati».

Il carro della regina di Sirolo nel Museo piceno – Antiquarium di Numana

La regione Marche ha assegnato 150 mila euro di fondi europei per la valorizzazione del Museo piceno – Antiquarium di Numana. Quando saranno terminati i lavori?
«Il Museo è custode degli antichi reperti piceni e del famoso carro della Regina di Sirolo. Stiamo andando avanti con la progettazione del restyling completo del museo e credo che per la stagione 2018 i lavori saranno ultimati».