Sirolo: gare di velocità tra motociclisti e incidenti, Misiti chiede tutor sulla strada del Conero

Il primo cittadino scrive a Prefettura e Provincia per chiedere l'istallazione dei sistemi di controllo elettronico della velocità media nel tratto della Strada Provinciale del Conero

SIROLO- Tutor per rilevare la velocità media nel tratto della Strada Provinciale del Conero che va dal rettilineo dove si trova la stazione di servizio TAMOIL (km 17+4431) al bivio per la frazione Fonte D’Olio e per il Monte Conero. Il sindaco di Sirolo Moreno Misiti scrive a Prefettura e Provincia per chiedere l’installazione dei tutor «in un tratto di strada, teatro in passato di gravi incidenti stradali e di autentiche gare di velocità, sia diurne che notturne, tra motociclisti, rendendo oltre modo difficoltosa l’attività di prevenzione e repressione del locale Comando di Polizia Municipale» spiega.

Nella lettera il primo cittadino porta ad esempio i nuovi rilevatori di velocità media entrati in funzione recentemente in Lombardia sulla Strada Provinciale ex S.S. 35 “dei Giovi”, in prossimità di Ponte Bressana. «Il tutor non presenta le problematiche di utilizzo dei dissuasori e degli autovelox- afferma Misisti-. Per l’acquisto e l’installazione dei tutor e della relativa segnaletica si potrà attingere anche alle somme versate annualmente dal Comune di Sirolo alla Provincia, riscosse quali sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni al Codice della Strada relative alle strade provinciali, site nel territorio del Comune di Sirolo, accertate mediante autovelox».

Misiti fa presente che, in caso di accoglimento della richiesta, il Comune è disponibile ad installare i tutor a proprie cure e spese «attingendo comunque ai suddetti fondi destinati alla Provincia, che, pertanto, dovrebbero rimanere nella sua disponibilità».