A2O e Voi con Noi: «Insieme per costruire il futuro della città»

Le due realtà associative hanno deciso di intraprendere un percorso comune di confronto e dialogo volto all’approfondimento delle principali tematiche di interesse cittadino, ognuna mettendo a disposizione il proprio bagaglio di esperienze maturato in questi anni. Non è esclusa la costituzione di una lista civica alle prossime elezioni

Il porto di Ancona
Il porto di Ancona

ANCONA- Due realtà associative e impegnate sul territorio, insieme per costruire il futuro della città. A2O – Altra Ancona Ora e Voi con Noi hanno deciso di intraprendere un percorso comune di confronto e dialogo volto all’approfondimento delle principali tematiche di interesse cittadino, ognuna mettendo a disposizione il proprio bagaglio di esperienze maturato in questi anni. Manca ancora l’ufficialità ma l’annuncio di questa collaborazione fa ipotizzare la nascita di una lista civica alle prossime elezioni amministrative. «Non sappiamo se ci presenteremo alle elezioni, vogliamo vedere che cosa si muove, che cosa succederà. Non lo escludiamo ma ad oggi non possiamo dire con certezza che ci saremo- spiega Massimo Bellezza, coordinatore Voi con Noi-. Vorremmo anche allargare la collaborazione ad altri soggetti che abbiano come obiettivo il bene comune della città e dei suoi cittadini».

Per quale motivo avete deciso di collaborare? «Abbiamo deciso di intraprendere questo percorso di confronto e dialogo con l’obiettivo di incidere maggiormente nella città e nella vita delle persone con il lavoro di entrambe le associazioni» spiega Pier Francesco Berardinelli, presidente A2O. Secondo Bellezza questa collaborazione può «dare linfa vitale. Possiamo lavorare per il futuro e per un cambio della classe dirigente. Adesso tocca ai giovani».

La collaborazione tra A2O e Voi con Noi è iniziata in occasione del referendum costituzionale del 4 dicembre 2016 con l’organizzazione di un incontro alla Facoltà di Economia. A2O è costituita da ventenni mentre Voi Con Noi per la maggior parte da adulti. Nonostante questo, le due associazioni hanno dei punti in comune.

«Le due realtà hanno una struttura associativa molto simile, non hanno una base ideologica forte ma hanno al loro interno varie voci e fanno del confronto il loro punto di forza- commenta il presidente di A2O Berardinelli-. Siamo due forze complementari, le carenze di una vengono colmate dai punti di forza dell’altra».

«Le nostre due associazioni hanno fatto della trasversalità la cosa più pregnante. In entrambe ci sono persone che non hanno fatto politica ma che sono innamorate della città, che pensano al futuro di Ancona e ad una qualità della vita migliore. Condividiamo progetti e progettualità per i cittadini- sostiene il coordinatore di Voi con Noi-. Vorremmo una Ancona che sia degna dell’essere capoluogo di Regione, punto di riferimento per le persone che ci abitano, che la vivono e la frequentano. Ancona è una città universitaria ma gli studenti non hanno luoghi dove ritrovarsi. Bisogna dare risposta al commercio: Ancona nasce come città commerciale ma oggi non lo è più. È spenta e non accoglie flussi turistici. Occorre maggiore attenzione alle situazioni ambientali, basti pensare che l’unica centralina di monitoraggio della qualità dell’aria è alla Cittadella. Poi ci sono le questioni della grande viabilità e della mobilità urbana. Noi vorremo ridare ad Ancona quella bellezza che merita. Vogliamo coinvolgere le persone, i giovani e gli anziani».