Neve e freddo, sulle Marche arriva Christof

La perturbazione insisterà fino a domani portando nevicate e temperature in diminuzione. Fiocchi bianchi fino a 300 metri sulle zone collinari

La mappa meteo con i nomi ufficiali delle perturbazioni

ANCONA – Torna la neve sulle Marche. Da oggi pomeriggio è previsto un peggioramento in seguito all’irruzione di Christof, la perturbazione che insisterà fino a domani portando nevicate e temperature in diminuzione. Centrata sulle zone tirreniche, la perturbazione «sta richiamando aria fredda dai Balcani che scende sull’Adriatico, dove si arricchisce di umidità e da luogo a formazioni cumuliformi che, trovando aria fredda, portano la neve», spiega il metereologo della Protezione Civile di Ancona Francesco Iocca.

Francesco Iocca, metereologo della Protezione Civile di Ancona

«Le precipitazioni nevose interesseranno le aree collinari interne delle Marche soprattutto nel pomeriggio di oggi – prosegue Iocca – con nevicate fino a quota 300 metri e occasionalmente potranno arrivare anche a quote più basse». Interessate soprattutto le zone da Montefano verso l’interno.

«Le strutture cumuliformi che si formano in mare – sottolinea – attualmente interessano solo la parte meridionale delle Marche, dal Conero in giù. Sulla costa i fenomeni assumeranno carattere di rovescio con acqua mista a neve, ma senza accumuli nevosi al suolo».

 

I venti nord-orientali soffieranno lungo la costa da raffiche fino a vento forte, mentre nelle zone interne saranno moderati. Il mare sarà molto mosso. Dal pomeriggio di domani i fenomeni tenderanno a placarsi con ampie schiarite.

La mappa del Meteosat