Francesco Rubini è il candidato sindaco di “Altra Idea di Città”

Rubini è stato scelto all'unanimità, con il metodo del consenso, e sarà affiancato da Loretta Boni e Katya Mastantuono. Riccardo Picciafuoco, l'altro possibile candidato sindaco, è invece entrato a far parte, subentrando a Rubini, del comitato dei Portavoce

Da sin. Loredana Galano, Loretta Boni, Katya Mastantuono, Francesco Rubini, Riccardo Picciafuoco, Valerio Cuccaroni

ANCONA – Il candidato sindaco del movimento civico “Altra Idea di Città” è Francesco Rubini. Anconetano, 27 anni, laureato in giurisprudenza e praticante avvocato, Rubini è attualmente consigliere comunale di Ancona Bene Comune.

Francesco Rubini, consigliere Ancona Bene Comune

Dopo una lunga e articolata discussione, incentrata sui punti chiave del programma e sulla volontà di «costruire una forza politica di lungo periodo basata sul collettivo e non sul leader», l’assemblea del movimento ha scelto Rubini all’unanimità, con il metodo del consenso. Inizialmente, nella precedente assemblea svoltasi il 16 febbraio, i due possibili candidati a sindaco erano Riccardo Picciafuoco e Loretta Boni, ma in quell’occasione i 146 sottoscrittori dell’appello di “Altra Idea di Città” riuniti presso l’hotel City, non erano riusciti ad arrivare alla votazione e a una decisione unanime. Durante l’incontro, l’Assemblea del movimento aveva così rimandato la votazione e aveva deciso di approfondire le linee politico-programmatiche prima di scegliere il candidato sindaco, ma aveva approvato un ordine del giorno che individuava come termine ultimo per la scelta il 4 marzo.

Ecco che l’Assemblea del movimento si è riunita nuovamente ieri, sempre all’hotel City, e ha deciso come proprio candidato sindaco Francesco Rubini. Ad affiancare Rubini, «in una squadra che si vuole più rappresentativa possibile della composizione plurale dell’assemblea», sono state elette anche Loretta Boni e Katya Mastantuono. Riccardo Picciafuoco, l’altro possibile candidato sindaco, è invece entrato a far parte, subentrando a Rubini, del comitato dei Portavoce, insieme a Valerio Cuccaroni, che subentra a Mastantuono, e ai riconfermati Loredana Galano e Luciano Mariani.

Per il movimento “Altra Idea di Città” si apre ora la fase operativa con l’ascolto della città, della popolazione dei quartieri, delle associazioni, delle categorie e delle altre forze politiche. «Altra idea di città – spiega il movimento in una nota – è l’unico progetto di democrazia partecipativa, nato e sviluppatosi dal basso, in atto nel capoluogo delle Marche, e intende estendere il metodo della partecipazione diretta all’amministrazione della città, coinvolgendo la cittadinanza nella visione e nella gestione della cosa pubblica». Per aderire al movimento: altraideadicitta.it