Ballottaggio, come si vota ad Ancona e Falconara

La sfida nel capoluogo è tra Valeria Mancinelli e Stefano Tombolini. A Falconara è tra Marco Luchetti e Stefania Signorini. Urne aperte dalle 7 alle 23. Per votare è sufficiente fare una croce sul nome del candidato sindaco

ANCONA E FALCONARA – Elezioni amministrative, domenica 24 giugno Ancona e Falconara torneranno alle urne per il  ballottaggio. I cittadini sono chiamati a scegliere il sindaco, si vota dalle 7 alle 23 e lo spoglio delle schede inizierà subito dopo la chiusura dei seggi. Per votare è sufficiente fare una croce sul nome del candidato sindaco.

ANCONA: Gli anconetani chiamati alle urne sono 80.551. A contendersi il posto di primo cittadino, Valeria Mancinelli, sindaco uscente e candidata del centrosinistra appoggiata da Pd, Verdi, Ancora X Ancona, Ancona Popolare, Centristi X Ancona; e Stefano Tombolini, candidato sindaco del centrodestra e delle liste civiche sostenuto da Lega, Fratelli D’Italia, Forza Italia, UDC, 60100 e Servire Ancona. Al primo turno, la Mancinelli ha ottenuto il 47,92% dei consensi (pari a 20.738 voti) mentre Tombolini ha conquistato il 28,44% delle preferenze (12.308 voti). I due candidati sindaco, il 10 giugno hanno staccato gli avversari aggiudicandosi il ballottaggio. La candidata del Movimento 5 Stelle Daniela Diomedi ha infatti raggiunto il 17,09% delle preferenze (7.397) mentre Francesco Rubini, candidato sindaco di Altra Idea di Città, il 6,54% (2.380 voti). Questo è il fac-simile della scheda elettorale per gli anconetani; per votare basta fare una croce sul nome del candidato sindaco al quale si vuole dare la propria preferenza.

Fac-simile scheda ballottaggio Mancinelli-Tombolini

FALCONARA: I falconaresi chiamati alle urne sono 21.241. La sfida per sedere sulla poltrona di sindaco è tra Stefania Signorini, vicesindaco uscente sostenuta da Falconara in Movimento, Uniti per Falconara, Direzione Domani, Ridisegnare Falconara; e Marco Luchetti, candidato del Pd appoggiato da Falconara Comunità, Insieme x Falconara, Nuove Energie x Falconara. Andato in porto l’apparentamento con Loris Calcina e Massimo Marcello Flori, Luchetti potrà contare anche sull’appoggio di CiC/FBC, Siamo Falconara e Falconara a Sinistra. Nessun apparentamento per la Signorini che quindi corre da sola. Al primo turno, il 10 giugno, Stefania Signorini ha ottenuto il 35,23% delle preferenze (4.221 voti), Marco Luchetti il 24,30% (2.912 voti). Per quanto riguarda gli altri cinque candidati sindaco, Loris Calcina (Cittadini in Comune e Siamo Falconara) è stato votato dal 16,97% dei falconaresi (2.034); Bruno Frapiccini del Movimento 5 Stelle ha ottenuto il 10,54% delle preferenze (1.263 voti), Stefano Caricchio della Lega l’8,35% (1001 voti), Massimo Marcelli Flori il 2,77% (332 voti) e Matteo Marinacci l’1,80% (216 voti). Questo è il fac-simile per i cittadini di Falconara, per votare basta fare una croce sul nome del candidato sindaco al quale si vuole dare la propria preferenza.

Fac-simile scheda ballottaggio Luchetti-Signorini