Due donne litigano in piazza Roma, intervengono le Volanti

Una 44enne in evidente stato di ebbrezza, barcollando ha incrociato lo sguardo di una 47enne seduta in una panchina. Sono volati insulti, minacce e spintoni

Volanti della Questura di Ancona

ANCONA- Urla e spintoni in piazza Roma, il litigio tra due donne degenera e intervengono le Volanti. Uno spettacolo da dimenticare quello a cui hanno assistito i passanti in centro ieri pomeriggio, domenica 18 giugno, intorno alle 17.30. Due donne, una di 44 e l’altra di 47 anni, si sono messe a litigare, spalleggiate dai rispettivi compagni. Sono volati insulti in dialetto anconetano, minacce e spintoni. A scatenare la lite uno sguardo di troppo. La 44enne in evidente stato di ebbrezza, barcollando ha incrociato lo sguardo della 47enne seduta in una panchina al fresco. Non l’aveva mai vista prima ma per colpa dei fumi dell’alcool, ha incominciato a prenderla di mira indirizzandole apprezzamenti poco gentili sul suo modo di vestirsi e apostrofandola con insulti e parolacce. La 47enne di tutta risposta si è alzata ed ha iniziato a risponderle a sua volta con parolacce e insulti. Il tutto tra urla, spintoni e schiamazzi.

Provvidenziale l’intervento degli agenti della Squadra Volante che seppur con difficoltà sono riusciti a dividere ed identificare le due donne: cittadine italiane, residenti nel capoluogo, incensurate. Riportate alla calma, gli agenti le hanno ammonite. Improvvisamente però la donna ebbra ha urlato tutta la sua rabbia contro i poliziotti, minacciandoli e, mostrando i pugni pronti ad essere sferzati, invitandoli a “farsi sotto”. Gli agenti sono riusciti a contenerla e a metterla in sicurezza. Accompagnata presso gli Uffici della Questura è stata denunciata per i reati di minaccia grave, oltraggio a Pubblico Ufficiale e ubriachezza molesta.