Droga, blitz in un appartamento di spacciatori. Pitbull attacca poliziotto e lo ferisce

È accaduto ieri pomeriggio, martedì 6 novembre, in una casa del centro di Ancona occupata abusivamente da cittadini nigeriani. Il cane è stato liberato volontariamente dal padrone contrario al controllo della polizia

Controlli della polizia in piazza Ugo Bassi ad Ancona

ANCONA – Blitz della polizia in un’abitazione, occupata abusivamente, covo per lo spaccio della droga. Un agente ferito da un pitbull lasciato libero volontariamente dal padrone per difendersi. È accaduto ieri pomeriggio, martedì 6 novembre, in una casa del centro di Ancona occupata abusivamente da cittadini nigeriani. All’arrivo dei poliziotti, uno dei nigeriani, classe 1982, (clandestino) ha opposto resistenza prima con minacce e insulti, poi, passando ai fatti, sguinzagliando il pittbull che ha aggredito il responsabile della Sezione Antidroga della Squadra Mobile, ferendolo ad una mano. Nonostante la forte resistenza davanti all’abitazione gli uomini della Squadra Mobile, del Gabinetto Interregionale della Polizia Scientifica e dell’Unità Cinofila hanno ugualmente fatto irruzione nell’appartamento dove sono stati identificati altri otto nigeriani clandestini. Trovati alcuni grammi di marijuana e due boccette di metadone, mannite, ritagli, bilancini. Sul posto sono intervenuti anche gli esperti dell’Asur, Servizio veterinario per domare il pittbull con un sedativo e condurlo sotto sequestro al canile comunale. Il nigeriano è stato arrestato. L’arresto convalidato questa mattina. Processato per direttissima è stato condannato a otto mesi e 400 euro di multa. Il giovane sarà espulso.

L’intera attività di Polizia Giudiziaria è stata coordinata dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona. L’abitazione, occupata abusivamente dagli stranieri, era già stata oggetto, lo scorso luglio, di una procedura di sfratto mai ottemperato. L’immobile è stato affidato al custode giudiziale nominato dal Tribunale.

Altri controlli
Diversi i controlli nel capoluogo nella giornata di ieri. Gli agenti della polizia sono intervenuti intorno alle 16.30 in piazza Ugo Bassi dove vicino ad alcuni esercizi commerciali vi erano alcuni soggetti che consumavano bevande alcoliche con atteggiamenti molesti. Durante l’intervento due soggetti anconetani tossicodipendenti hanno iniziato a litigare tra di loro dandosi delle spinte. Sono stati accompagnati in Questura per l’identificazione. Poco dopo, nella vicina piazza D’Armi, gli agenti hanno controllato una coppietta che si incamminava in direzione del mercato. Nella borsetta della donna, già nota alle forze dell’ordine, è stato trovato un coltello a serramanico di genere proibito poi sequestrato. La giovane denunciata per porto di armi o oggetti atti ad offendere. Alle 14.30 invece in piazza Rosselli, gli agenti hanno notato per la particolare fretta un molisano domiciliato ad Ancona. Visti i precedenti per stupefacenti i poliziotti hanno proceduto alla perquisizione: nella tasca dei pantaloni trovata una dose di eroina del peso di mezzo grammo. Il 22enne è stato segnalato ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90 per possesso della droga.