Sotto le pietre uno shop della droga, in manette un 30enne

Il giovane è stato arrestato dai carabinieri di Brecce Bianche per spaccio. È stato sorpreso a Passo Varano, sotto la pioggia, in un campo dove aveva ricavato il suo punto di appoggio per vendere sostanze stupefacenti ai giovani del capoluogo

La droga sequestrata
La droga sequestrata

ANCONA – Aveva fatto di un muretto, vicino ad un campo abbandonato, a Passo Varano, uno shop della droga dove si rifornivano diversi giovani del capoluogo dorico. In manette per spaccio un 30enne. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Brecce Bianche, lunedì sera, 5 marzo, nel corso di un servizio antidroga predisposto dalla Compagnia. Ad insospettire i militari guidati dal comandante Giuseppe Caiazzo, è stata la presenza del 30enne, di origine tunisina, sotto la pioggia e in una zona isolata. Lo straniero è stato avvicinato, a distanza di poco tempo, da tre giovani e i carabinieri hanno intuito che era in corso uno spaccio di droga. Al terzo avvicinamento hanno fermato l’acquirente, un anconetano e anche il tunisino, noto alle forze dell’ordine per precedenti che lo hanno visto accusato di rapina e tentato omicidio.

L’extracomunitario ha provato a fuggire a i militari lo hanno bloccato dopo pochi metri. È stato perquisito e addosso aveva 150 euro occultati all’interno dei pantaloni. Sul luogo dello spaccio i carabinieri hanno rinvenuto, dietro ad alcune pietre abilmente posizionate, un vero e proprio “droga shop” con bustine in plastica per il confezionamento dello stupefacente, un bilancino di precisione, 30 grammi di eroina e circa 10 grammi di cocaina, nonché due telefoni cellulari. Il 30enne è stato arrestato e ora si trova nel carcere di Montacuto in attesa di essere interrogato dal gip. L’anconetano che aveva acquistato da lui la droga è stato segnalato alla Prefettura.