Ballottaggio Mancinelli-Tombolini: alle 23 affluenza del 42,67%

Il primo a recarsi alle urne è stato il candidato del centrodestra. Intorno alle 11 ha votato alle scuole Maggini, in via Benedetto Croce. Alle 12.45 è stata la volta della candidata sindaco del centrosinistra che ha votato al seggio della scuola Pascoli in corso Amendola

Ballottaggio Mancinelli-Tombolini

ANCONA- È il giorno del ballottaggio Mancinelli-Tombolini. Urne aperte dalle 7 di mattina, si potrà votare il candidato sindaco fino alle 23. Alla chiusura delle urne, ore 23, l’affluenza nel capoluogo dorico è del 42,67%, in calo rispetto al primo turno dove era stato del 54,59%.

Alle 19 ha votato il 29,68% degli aventi diritto contro il 38,25% del primo turno. Alle 12 l’affluenza è stata del 14,24%, in calo rispetto al primo turno del 10 giugno. Due settimane fa, allo stesso orario era stata del 17,63%, quella totale del 54,59%. Valeria Mancinelli, sindaco uscente e candidata della coalizione di centrosinistra appoggiata da PD, Verdi, Ancora X Ancona, Ancona Popolare e Centristi X Ancona, tenta il bis. Al primo turno ha ottenuto il 47,92% delle preferenze, pari a 20.738 voti. Stefano Tombolini, candidato sindaco del centrodestra e delle liste civiche sostenuto da Lega, Fratelli D’Italia, Forza Italia, UDC, 60100 e Servire Ancona, tenta la rimonta e la svolta storica per la città. Al primo turno ha raggiunto il 28,44% delle preferenze pari a 12.308 voti. Il primo a recarsi alle urne è stato Stefano Tombolini. Intorno alle 11 ha votato alle scuole Maggini, in via Benedetto Croce. Alle 12.45 è stata la volta di Valeria Mancinelli che ha votato al seggio della scuola Pascoli in corso Amendola.

Valeria Mancinelli al voto
Stefano Tombolini alle urne